News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Ogni giorno alle 19 una gatta miagola alla sua porta. Ecco perché

pianerottolo-con-scale

Gatta si presenta alla porta ogni giorno allo stesso orario, ecco perché.

© YouTube @ SBS TV동물농장x애니멀봐

Dopo aver ospitato una gattina randagia in casa per diverse settimane sempre agli stessi orari, una famiglia coreana decide di indagare. Ecco cosa nasconde! 

Di Coryse Farina, 6 nov 2019

Che i gatti siano abitudinari e sappiano memorizzare tutta la vostra routine è cosa ormai certa. Alcuni esemplari, però, danno prova di una precisione quasi spaventosa.
È il caso di Jack una gattina randagia che da diverse settimane ha preso come punto di riferimento l’appartamento di una famiglia coreana.

Ogni giorno, Jack arriva puntualissima alle 19 fuori l’abitazione e inizia a miagolare. La proprietaria allora le apre la porta, le dà da mangiare e si addormenta beata. Il mattino successivo, alle 8 in punto miagola nuovamente alla porta per chiedere di uscire.
E così ogni giorno da diverse settimane nonostante quella casa non sia effettivamente la sua.

Cosa nascondi Jack?

All’ennesimo rituale, la padrona di casa ormai affezionata e incuriosita da quel comportamento strano, decide di indagare. Prendendo ispirazione dalla mitologia, la donna realizza un gomitolo di lana simile a quello regalato da Arianna a Teseo affinché non si perdesse nel labirinto del Minotauro. Lega un’estremità al collare di Jack e la lascia uscire.

  1. Grazie al filo rosso la donna dunque riesce a seguire le tracce della gatta e nel giro di poco tempo incontra una sconosciuta con un piatto di crocchette in mano proprio per Jack.
  2. Una volta terminata la seconda tappa, la gatta continua il suo abituale tragitto e si reca davanti ad un ristorante di pesce! Incuriosita la donna parla con i proprietari e scopre che Jack tutte mattine alle 13 in punto va a reclamare del tonno.
  3. Ma non è finita qui! Perché manca una terza tappa all’itinerario di Jack. La gatta, infatti, alle 16 si fa trovare davanti ad un ristorante di pollo fritto, reclamando ancora una volta del cibo.
  4. Poi, una volta stanca e soddisfatta, alle 19 di sera torna in quella che ha scelto come casa per mangiare ancora e riposare.

Una pancia grossa non a causa del cibo

Una volta scoperto tutto l'itinerario giornaliero di Jack, la proprietaria di casa inizia a chiedersi il perché di tanta fame. Le sue risposte arrivano dopo qualche settimana, quando nota che la pancia della gatta è quasi raddoppiata. Cibo? No, è semplicemente in dolce attesa! Dover nutrire tutti quei piccoli nel pancione le dava una gran fame, quindi assimilava quanto più cibo poteva!

Ormai diventata di casa, la donna decide quindi di adottarla definitivamente, in modo da prendersi anche cura dei suoi cuccioli. Qualche tempo dopo, Jack dà alla luce tre piccoli tesori tutti sani, forti e robusti! Chissà perché!