News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Il festival del Kukur Tihar in Nepal e la celebrazione dei cani

cane durante la festa delle luci in Nepal

Applicazione della tika sulla fronte di un cane, durante le celebrazione per il Kukur Tihar, in Nepal.

© Instagram @zulian.caterina

Nella cultura Indù c’è una festa chiamata Diwali, che cade in autunno e dura 5 giorni: in Nepal, è chiamata Tihar e nel secondo giorno i cani vengono onorati, celebrati e persino venerati.

Di Serena Esposito, 8 nov 2019

Diwali, una delle grandi celebrazioni del calendario indù, è un festival autunnale di cinque giorni generalmente noto come il “festival delle luci”. Quest’anno la celebrazione è avvenuta negli ultimi giorni di ottobre.

Ogni giorno ha il suo obiettivo e osservanze specifiche che variano da una denominazione dell'induismo all'altra. Indipendentemente dalle differenze regionali e confessionali, Diwali è un periodo di donazione, narrazione e riconoscimento delle relazioni che gli esseri umani hanno con tutte le cose.

I cani nella tradizione Indù

In Nepal, la celebrazione Diwali si chiama Tihar. Il festival delle luci celebra il trionfo della luce sull'oscurità, della conoscenza sull'ignoranza e lo scioglimento delle barriere che separano gli esseri umani dall'autentica esperienza del mondo.

L'induismo nepalese è l’unico a dedicare il secondo giorno di Tihar, Kukur Tihar, al culto dei cani. Durante il Tihar, ogni giorno è dedicato a onorare un diverso concetto o entità: corvi, cani, mucche, buoi e relazioni fraterne, rispettivamente. I cani sono particolarmente importanti per i praticanti indù del Nepal, essendo i protagonisti di molti testi della tradizione religiosa: rappresentano il concetto di Dharma, la via della giustizia. Viene celebrato pertanto il loro ruolo nella vita umana e nel corso della storia.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Stephanie Gunther (@stephanielynne) on

Quali forme assume questa adorazione?

La ghirlanda

Durante Kukur Tihar, le relazioni mitologiche e reali tra uomo e cane costituiscono l'obiettivo principale della giornata. Una ghirlanda di fiori è adagiata attorno al collo di ogni cane: non solo quelli padronali, ma anche i randagi.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Caterina 🥨 (@zulian.caterina) on

Questa collana floreale, chiamata malla, è un segno di rispetto e dignità: messa attorno al collo di ogni cane, simboleggia le preghiere che l’uomo gli dedica e l’importanza dell’animale nella sua vita.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Maria Del Mar (@mariadelmar_buritica) on

La tika

La ghirlanda non è l’unica caratteristica di questa affascinante celebrazione: un segno rosso viene applicato sulla fronte di ogni cane. In Nepal, questo marchio si chiama tika, ed è realizzato usando una pasta a base di abir - una polvere colorante rossa - insieme a riso e yogurt: totalmente innocua per gli animali, la tika rossa segna il cane sia come devoto del giusto cammino, sia come oggetto di devozione. La tika inoltre infonde al cane un'aria di sacralità e funge da benedizione per coloro che incontrano il cane durante Kukur Tihar.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Allie Jenelle (@allie.jenelle) on

Le offerte di cibo

La parte preferita dai protagonisti della festa, però, è sicuramente quella che riguarda il cibo: un’altra caratteristica del secondo giorno di Thiar, dedicato ai cani, è la grande offerta di cibo che i celebranti fanno a tutti i cani, in strada come in casa.

A seconda del celebrante, le prelibatezze per il cane possono includere latte, uova, carne o cibo per cani di alta qualità: questo è un giorno in cui i cani hanno il meglio di tutto.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by I S H (@weareish) on

Spunti di riflessione

Kukur Tihar, in Nepal onora i cani in tutti i loro aspetti: come guardiani, compagni e amici. Il rispetto e l'amore per questi animali sono una immensa fonte di speranza, in contrapposizione alle terribili notizie che arrivano da altri paesi asiatici.
Una tradizione profondamente affascinante; dopotutto, chi non ama alla follia questi pelosi?

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Kimberly (@kimberlooove) on