Pubblicità

Gianni Morandi

Gianni Morandi ha un nuovo amico al suo fianco.

© Instagram @morandi_official

Lucio Dalla torna al fianco di Gianni Morandi in una veste speciale (Video)

Di Grazia Fontana Country Manager

Pubblicato il

Lucio Dalla e Gianni Morandi erano grandi amici. A 11 anni dalla scomparsa del cantante, ecco che il suo ricordo torna vivo e vegeto!

Fatti mandare dalla mamma, a prendere il latte... canta Gianni Morandi dall'ormai lontano 1962. E mai canzone fu più attuale per il cantante emiliano.

Il co-conduttore dell'ultimo Festival di Sanremo ha, infatti, appena adottato un cucciolo di gatto! Il quattro zampe è stato presentato ai suoi follower lo scorso 23 aprile in un post in cui il cantante ha chiesto di aiutarlo a scegliere un nome adatto per il suo piccolo felino.

Come si chiama il gatto di Gianni Morandi?

La prima foto pubblicata insieme al micio sul suo account Instagram ha raggiunto quasi 100.000 cuoricini in pochissimo tempo. I nomi proposti sul social sono stati tantissimi: Evviva, Cenere, Fumo... ma alla fine ha vinto un nome che non poteva non spiazzare tutti.

Il nuovo gatto di Gianni Morandi, infatti, si chiama Lucio, in onore a Lucio Dalla, grande amico di Gianni Morandi scomparso nel 2012.

Di che razza è il nuovo gatto di Gianni Morandi?

Il nuovo gatto di Gianni Morandi è un British Shorthair, la razza di gatto più diffusa nel Regno Unito.

Dal pelo grigio e con due occhioni verdi, questo cucciolo ha già stregato la famiglia Morandi. Per il momento è piccolissimo, ma questa razza può arrivare a pesare fino ad 8 kg se si tratta di un maschio!

Sia come sia, a noi piace pensare che il caro amico Lucio Dalla sia tornato in veste di angelo a quattro zampe a proteggere il suo amico Morandi. Buona vita micetto, le grandi mani di Gianni ti proteggeranno sempre!

Leggi anche: British Shorthair blu: 5 splendide foto dell'orsacchiotto felino!

Altri articoli

Cosa ne pensi di questa notizia?

Grazie per il tuo feedback!

Grazie per il tuo feedback!

Lascia un commento
Collegati per commentare
Vuoi condividere questo articolo?