News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Vede un cane legato ad una righiera e capisce il perché dell'abbandono

cane-nero-legato-su-prato-e-cuccioli

Trovata legata in un prato con i suoi 6 cuccioli, per Emmy Lou è tempo di sorridere.

© Twitter @ISPCA1

L’eroe della vicenda durante un’escursione nei prati irlandesi sente improvvisamente dei lamenti provenire dagli arbusti. Quando si avvicina per capire di cosa si tratta, non può che rabbrividire.

Di Coryse Farina, 15 nov 2019

Ci troviamo nei pressi di Elphin, nella contea irlandese di Roscommon. Due settimane fa, un escursionista alle prese con l’ennesima passeggiata tra gli immensi prati verdi del paese, sente all’improvviso dei lamenti animali in lontananza.
Quando si avvicina per capire se qualcuno avesse bisogno d’aiuto, rimane pietrificato alla vista di una cagnolina nera sdraiata con tutti i suoi cuccioli intorno.

Quello che più lo fa rabbrividire, però, è la catena d’acciaio che contorna il collo della madre, segno che qualcuno l’aveva abbandonata, consapevole che sarebbe morta di fame e di freddo di lì a poco. Un gesto crudele a dir poco raccapricciante.

Una richiesta d’aiuto accolta velocemente

Vedendo i poveri cuccioli affamati cercare del latte e la mamma stanca e malnutrita anch’essa chiedere aiuto, l'escursionista non esita un secondo e chiama la protezione animali della città più vicina. Tutti gli animali vengono dunque slegati e portati velocemente nell’ambulatorio veterinario.

A seguito di una visita approfondita, il veterinario del centro ha subito notato che i cuccioli dovevano avere circa 2 settimane, poiché i loro occhietti erano ancora chiusi. Quanto alla madre, fortunatamente, era solo molto infreddolita e affamata.

Questa diagnosi conferma l’idea che tutto il gruppetto è stato abbandonato pochi giorni prima del ritrovamento, poiché in caso contrario sarebbero morti di fame o di freddo visto il clima rigido del paese. Per fortuna, però, a salvare la madre ed i 6 piccoletti è arrivato un angelo custode nei panni di un escursionista.

Una seconda vita per tutti

I volontari dell’associazione, dopo essersi assicurati che nessuno fosse in pericolo di vita, hanno cercato di risalire ai vecchi proprietari della cagnolina, tuttavia non hanno ottenuto alcun risultato.

Tutti e sette, dunque, sono stati ribattezzati: Emmy Lou per la madre, e Billy Ray, Dixie, Dolly, Dotty, June e Patsy per i 6 cucciolotti.

Tutti resteranno insieme per qualche tempo, poi agli inizi del prossimo anno saranno dati in adozione a delle famiglie amorevoli, pronte a prendersene cura come si deve una volta per tutte!