News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Kitty cerca un maggiordomo: come candidarsi e diventare "Fur Butler"

cane seduto in una camera d'albergo

Kitty Jacob Astor II è un meraviglioso Bovaro del Bernese che vive al St. Regis di Aspin: ha bisogno di un maggiordomo.

© Facebook @The St. Regis Aspen

La figura ricercata dal St. Regis di Aspen, è detta «Fur Butler» e ha una storia antica, scopriamo insieme qualcosa in più su questo curioso annuncio e sul lavoro dei sogni per chi ama i cani.

Di Serena Esposito, 19 nov 2019

Aspen, Colorado. Il St. Regis Hotel della città ricerca un maggiordomo che si prenda cura del maestoso Bovaro del Bernese che accoglie i clienti e li delizia col suo affetto.

Kitty Jacob Astor II

Kitty Jacob Astor II, semplicemente Kitty per gli amici, è diventato la mascotte del St. Regis di Aspen lo scorso dicembre: con i suoi occhioni e il carattere vispo, accoglie gli ospiti dell’hotel e li coccola, distribuendo attenzioni e carezze. Dà loro anche la buonanotte, e spesso va a prenderli in aeroporto.


Ormai una star anche sul web, col suo profilo Instagram @Kittythebernese che conta 43mila followers, il cucciolone – così come gli altri quattro zampe residenti in hotel – ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lui, che gli faccia compagnia, che giochi con lui e che esaudisca tutti i suoi desideri di svago.


Il «Fur Butler» e la sua storia

Le mansioni del Fur Butler sono tutte quelle che avrebbe un perfetto maggiordomo: occuparsi a tempo pieno di Kitty e di tutti gli ospiti a 4 zampe dell’hotel, con estrema cura e premura, potendo usufruire di servizi appositi a loro dedicati, come aree svago, letti su misura e menù sofisticati.

La figura del Butler è una sorta di leggenda: fu introdotta nel 1904 al St. Regis di New York da John Jacob Astor IV, il fondatore della catena. Costui aveva un cane di nome Kitty, da cui il Bovaro prende il nome e in suo onore è stata istituita la figura del Fur Butler.


Esattamente come lo immaginava John Jacob Astor IV, il Fur Butler dovrà esaudire il cliente a 4 zampe in tutte le sue esigenze, realizzando ogni sua richiesta, dovrà inoltre avere spiccate doti relazionali, idee sempre diverse per far trascorrere al cliente il miglior tempo possibile durante il soggiorno e, logicamente, amare gli animali. Il Fur Butler si occuperà anche della gestione dei social, tenendo sempre aggiornati i profili dell’hotel, con le avventure dei suoi clienti felici.

Come candidarsi

Per candidarsi bisogna pubblicare un video su Instagram o Facebook, utilizzando l’hashtag #kittysfurbutler, all’interno del quale si spiega perché si pensa di essere il candidato perfetto.

Il post relativo al video va inoltre inviato, insieme al curriculum vitae, all’indirizzo email kitty@stregis.com

È inoltre possibile vedere l’annuncio al seguente link.