News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Canili e maltempo: la situazione in Italia

Il Caniglio allagato

Il rifugio Il Caniglio, a Firenze, completamente sommerso dall'acqua.

© Facebook @Domenico Palombo

Il maltempo flagella la penisola e a farne le spese sono anche gli ospiti di canili e rifugi: ecco la situazione dal Nord al Sud del nostro paese.

Di Eleonora Chiais, 25 nov 2019

Il maltempo continua a flagellare l'Italia su gran parte della quale il livello d'allerta della protezione civile è "giallo".

Con l'inizio della settimana, però, permangono le situazioni più critiche: l'allerta rossa è su parte dell’Emilia-Romagna mentre quella arancione interessa Abruzzo, Calabria, gran parte di Piemonte, Veneto e Marche, e alcuni settori di Lombardia e Puglia.

E in queste condizioni critiche è indispensabile pensare anche al benessere dei nostri amici a quattro zampe, specialmente quelli ospitati nei canili, dove non mancano certo le difficoltà legate al meteo avverso. Ecco la situazione.

La situazione in Lombardia e Liguria

Nel Nord della penisola si registrano alcune situazioni critiche. 

In Lombardia il canile municipale di Varese, posizionato in una specie di palude, con le piogge abbondanti è nuovamente finito sott'acqua anche se - come riporta Varese Noi - grazie ai lavori di messa in sicurezza eseguiti dal Comune lo scorso anno il peggio è stato scongiurato e solo due box hanno dovuto essere evacuati. A preoccupare, oggi, sono alcune piante che si stanno piegando sotto il terreno fangoso minacciando una caduta sugli stalli dei cani.

Disagi poi in Liguria. A causa della neve abbondante, secondo quanto riporta Il Secolo XIX, infatti, la strada di accesso al canile di Barbagelata di Lorsica (Genova) è momentaneamente impraticabile così come, sempre nel genovese, è complicato per le educatrici cinofile raggiungere i cani ospitati nel Parco Canile Dogsville - Buon Canile, a causa della piena del rio Canate. 

Emilia Romagna, Umbria e altrove

In Emilia Romagna, invece, il canile di Arceto (in provincia di Reggio Emilia) è parzialmente allagato e alcuni ospiti sono stati evacuati. A Firenze, in Toscana, il rifugio Il Caniglio è stato completamente evacuato nella scorsa settimana, ma oggi la situazione sta lentamente tornando alla normalità.

A Città di Castello, in Umbria, qualche disagio è stato registrato nella sede del Canile Comprensoriale di Località Vingone dove il personale che gestisce il canile ha momentaneamente trasferito, in via cautelativa, alcuni ospiti dalle strutture più prossime all’argine in altre più alte e quindi più sicure.

Nelle altre regioni colpite dal maltempo, invece, al momento non sono state segnalate allerte particolari. Ma la soglia di attenzione per il benessere degli ospiti delle strutture resta ovunque alta.