News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?šŸ¶šŸ¶šŸ¶

PubblicitĆ 

Addio a Greta, cane da soccorso da Fiorano ad Amatrice

cane da soccorso su mezzo alpino

Greta ci ha lasciato: l'addio del coordinatore nazionale delle Unità cinofile da soccorso degli Alpini.

© Facebook @Giovanni Martinelli

Greta è stata impiegata nel Nucleo Cinofilo di soccorso Alpino “Argo” di Fiorano al Serio, nel Bergamasco: dopo una vita di soccorsi e gesta eroiche, raggiunge i suoi colleghi sul ponte dell’arcobaleno.

Di Serena Esposito, 28 nov 2019

Dalle ricerche dei dispersi in montagna ai soccorsi in seguito al terremoto di Amatrice, Greta ha avuto una ricca carriera, nella quale si è distinta per efficienza ed agilità.

Ma la cosa più importante è che ha lasciato un vuoto nel cuore dei suoi colleghi umani.

Il toccante addio

Al fianco della sua conduttrice Katia Pezzoli, la splendida Weimaraner ha portato in salvo tante persone e svolto numerose operazioni, sia in superficie che tra le macerie di Amatrice, come i suoi colleghi Scott e Oxy.


Giovanni Martinelli, coordinatore nazionale delle Unità cinofile da soccorso degli Alpini, ha voluto ricordare l’amata collega a 4 zampe con un post su Facebook:

«Hai vissuto bene i tuoi non lunghissimi anni accanto al tuo conduttore Katia, eravate il perfetto ritratto dell’unità cinofila, quella che noi Alpini siamo soliti definire una “bestia” unica con sei zampe, un naso, un cervello e un cuore a disposizione di chi ha bisogno. Sei stata il campione 2016 dei cani da soccorso degli Alpini e... un po’ di arie te le davi per questo».


Una carriera brillante e tanto affetto e riconoscimento, quelli che Greta ha collezionato nella sua vita da cane da soccorso.


«Voglio ricordarti non negli ultimi pochi mesi di difficoltà, dove con tenacia hai lottato per uscire dalla crisi, ma voglio ricordarti nel lavoro dove sempre davi il meglio di te con cuore generoso, quel cuore che ha atteso che Katia uscisse di casa per smettere di battere, facendogli cosi un ultimo regalo, risparmiandole una scelta dolorosa e difficile. Ora unisciti al grande branco e corri libera, sgroppa e galoppa come piaceva a te», conclude Giovanni Martinelli con toccanti parole d’affetto, alle quali ci uniamo: buon ponte Greta!

 

Ciao GRETA, sei stata un eccellente cane del nucleo cinofilo da soccorso "ARGO", con te ha avuto inizio un nuovo cammino...

Posted by Giovanni Martinelli on Wednesday, November 27, 2019