News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Segrega in casa due cani senza cibo né acqua per vendetta

Uno dei cani maltrattati

Denutriti e disidratati i due cani, chiusi in casa senza la  possibilità di uscire, sono stati salvati a Milano dall'intervento delle guardie zoofile dell’OIPA.

© Facebook @oipaonlus

Denunciato a Milano per maltrattamenti sugli animali: teneva due cani chiusi in casa, senza cibo né acqua forse per ripicca verso la ex alla quale appartenevano e che glieli aveva affidati alla fine della relazione.

Di Eleonora Chiais, 29 nov 2019

Erano chiusi in casa, spesso segregati in bagno, e raramente ricevevano cibo e acqua. Così le guardie zoofile dell’OIPA - richiamate dai vicini che sentivano provenire dall'appartamento guaiti continui a ogni ora del giorno e della notte - hanno trovato due cani di piccola taglia, molto legati tra loro, che sono stati prontamente tratti in salvo e che ora sono sotto stretta osservazione veterinaria nel canile sanitario cittadino.

La fine della relazione con l'ex

Dopo alcune indagini le guardie sono riuscite a ricostruire la vicenda. I cani, infatti, erano di proprietà della ex convivente dell'uomo (come risulta dal microchip che aveva solo uno dei due) la quale, probabilmente, dopo la fine della relazione li aveva affidati all'ex perché se ne prendesse cura.

I piani del "signore", però, erano differenti e - con ogni probabilità - ha usato proprio i due sventurati quattro zampe per mettere in atto la sua orrenda vendetta contro la ex.

Cani maltrattati per vendetta, non è una novità

«Non è raro, purtroppo, che il benessere dei cani finisca danneggiato a seguito della fine di un rapporto di coppia», ha spiegato il vice coordinatore delle guardie zoofile dell’OIPA di Milano, Giovanni Condorelli.

Secondo quanto  riporta il sito istituzionale «spesso, infatti, gli animali vengono usati come mezzi di ripicche o come strumenti di vendetta. A pagarne le spese, questa volta, sono stati due poveri cani ridotti in gravi condizioni: la scelta di adottare un cane non può prescindere, in nessuna situazione, dal prendersi cura di loro, è una questione di responsabilità».

La denuncia per maltrattamenti

L'uomo, che si è mostrato fin dal primo momento ostile alle guardie tanto da costringerle a richiedere l'intervento dei carabinieri per procedere al controllo nell'alloggio, è stato denunciato per maltrattamento e per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura. 

I due cani, spaventati e in condizioni di salute davvero critiche, sono invece stati condotti presso il canile sanitario di Milano dove saranno tenuti sotto stretta osservazione veterinaria.

 

RECLUSI IN CASA, RIDOTTI A SCHELETRI E DISIDRATATI: LE GUARDIE ZOOFILE DELL'OIPA MILANO SEQUESTRANO DUE CANI Ridotti a...

Posted by OIPA on Thursday, November 28, 2019