News :

Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Truffe sul web: le Guardie Ecozoofile mettono in guardia gli adottanti

cuccioli in gabbia dog-cat-angry

In questo periodo le truffe e i sequestri aumentano in maniera preoccupante.

© Guardie Ecozoofile - Nucleo Polizia Giudiziaria Rimini

Con l’arrivo del Natale le truffe si moltiplicano, a danno di ignari aspiranti padroni di amici a 4 zampe: le Guardie Ecozoofile del nucleo di Polizia Giudiziaria di Rimini spiegano tipologie e modalità di truffa.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 13/12/19, 15:05, aggiornato il 19/12/19, 16:41

Il web ed i social network più utilizzati risultano un ottimo veicolo per diffondere su larga scala truffe nelle quali è facile cascare: concetto semplice che fa leva sul buon cuore delle persone, e sull’illusione di “adottare” un cane di razza (presunta) ad un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato.

Cani e gatti di razza dall’estero in cerca di famiglia

La truffa che attualmente ha colpito diverse migliaia di persone è quella che prevede la condivisione su un social network di foto di meravigliosi cani o gatti di razza (di cui il web è pieno) che si trovano all’estero e hanno bisogno di una nuova famiglia: l’attuale proprietario non se ne può più prendere cura per ragioni di salute, o è prematuramente defunto, o ha difficoltà economiche che non gli permettono di tenere l’animale. 

Pertanto si chiede una cifra modesta rispetto all’importo per l’acquisto dell’animale di razza, esclusivamente per “pagare il biglietto aereo”, facendo passare il messaggio che il cane sia gratis. 

Dopodichè arriva all’ignaro adottante una nuova richiesta di denaro perché «il cane è stato bloccato all’aeroporto e per concludere l’iter di trasferimento servono altri soldi», che solitamente risulta più sostanziosa (tra i 200 e i 300 euro).

A questo punto l’aspirante padrone non rinuncerà all’idea di vedere il suo amico a 4 zampe finalmente a casa, pertanto acconsentirà ad effettuare il bonifico alla sedicente associazione per le adozioni, o in altri casi al privato autore della truffa.

Tutto questo risulta finemente organizzato con tanto di libretto sanitario, attestazioni di razza e lista delle vaccinazioni falsi, all’interno di un business particolarmente fiorente.

Logicamente il giorno previsto per l’arrivo dell’animale, l’adottante resterà invano in aeroporto ad aspettare qualcuno che non arriverà mai.

Truffe sui cani di razza

Generalmente provenienti dall’Europa dell’Est, all’interno di un circuito di associazioni a delinquere, ci sono invece cani di razza venduti ad un prezzo sensibilmente inferiore rispetto al loro reale valore.

Infatti i prezzi risultano essere anche del 40-50% inferiori ed in questi casi è piuttosto difficile che si tratti di cani di razza, per i quali difficilmente sarà rilasciato il Pedigree ENCI, unico documento che attesta la genealogia di razza del cane valido in Italia, secondo il DL n. 529 del 1992.

guardia-tiene-cani
I cani sequestrati da traffici illeciti in questo periodo aumentano in maniera preoccupante ©Guardie Ecozoofile - Nucleo Polizia Giudiziaria Rimini

Questa truffa funziona in modo diverso dalla prima: i cani, per la maggior parte cuccioli al di sotto delle 8 settimane, con certificati di vaccinazione falsi, e sottoposti a viaggi lunghi ed in cattive condizioni igienico sanitarie, sono venduti già con possibili problemi di salute. In questo caso l’insorgenza di parvovirosi è la causa più frequente di mortalità, a cui i poveri cuccioli sono sottoposti a causa della mancata protezione vaccinale.

La dichiarazione delle Guardie Ecozoofile

«In entrambe le situazioni è fondamentale che le vittime denuncino il fatto presso le Autorità, poiché la truffa, punita dall’Art. 640 del Codice Penale, nel nostro ordinamento è punibile solo a seguito di querela da parte della persona offesa» hanno sottolineato le Guardie Ecozoofile in un comunicato stampa e hanno dichiarato di essere disponibili a fornire indicazioni e condigli in merito ad annunci online.

In caso di necessità contattare il numero: 3703131006; oppure scrivere una mail all’indirizzo segreteria@guardie-ecozoofile.it