Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Stop ai botti di Capodanno: la LAV spiega come proteggere gli animali

cane-impaurito-dai-fuochi-d'artificio dog-cat-serious

I festeggiamenti di Capodanno sono un grave rischio per la salute degli animali.

© Shutterstock

La Lega Antivivisezione chiede alle istituzioni il divieto dei botti di fine anno. Nel frattempo, l'associazione coglie l'occasione per dare ai proprietari di animali domestici una guida su come proteggere i nostri amici a quattro zampe dai botti di Capodanno.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 17/12/19, 17:20, aggiornato il 31/01/20, 18:32

Come da tradizione, molte persone sono solite festeggiare l’arrivo del nuovo anno con fuochi d'artificio, petardi, botti e simili, che costituiscono certamente un piacevole spettacolo per noi umani, ma purtroppo questo non vale anche per cani, gatti e altri animali.

La presenza di questi rumori forti e di lunga durata terrorizzano gli animali domestici nonché quelli selvatici. Terrore, fughe disordinate, disorientazione o addirittura morte per infarto in seguito allo spavento: sono tante le conseguenze negative che i botti di Capodanno causano agli animali.

Per questo motivo la LAV (Lega Antivivisezione) chiede alle istituzioni di intervenire sul tema dei botti di fine anno.

Le richieste della LAV ai sindaci italiani e al Governo

Ultimamente, sta crescendo sempre più la sensibilità da parte delle istituzioni riguardo la causa animale. Alcuni comuni italiani hanno infatti già vietato l’utilizzo dei fuochi d’artificio, botti e simili per Capodanno, ma altri non hanno ancora provveduto ad emanarne il divieto. 

Come esposto sul sito Internet della LAV, quest'ultima chiede da anni ai sindaci italiani il divieto di utilizzare i botti nella notte di San Silvestro. Ma va oltre: l’associazione chiede al Governo una legge nazionale che ne vieti l’utilizzo:

«Come ogni anno chiediamo ai Sindaci di emanare un provvedimento che vieti l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere su tutto il territorio comunale. Se, infatti, alcuni Comuni hanno vietato petardi e fuochi d'artificio, sono ancora tanti quelli che ancora non hanno fatto nulla per salvaguardare animali domestici e selvatici». 

E conclude con:

«Vietare i botti? Un gesto di civiltà e di responsabilità, per questo motivo chiediamo, inoltre, a Governo e Parlamento una legge nazionale di divieto».

Il vademecum della LAV per la notte di San Silvestro

Nel frattempo, per affrontare con serenità la notte di San Silvestro in compagnia di Fido e Micio, la LAV ha stilato, sempre sul suo sito, un vademecum per proteggere i nostri amici a quattro zampe dai botti di fine anno.

In particolare, «per contribuire a mantenere sereni i cani e i gatti che non temono particolarmente i rumori forti, evitare che i cuccioli possano sviluppare una sensibilità ai botti e al tempo stesso fornire ulteriori strategie per gestire e dare sollievo agli animali che sono già terrorizzati dagli scoppi e dai rumori forti in genere».

Qui di seguito le 11 linee guida della Lega Antivivisezione:

  1. Chiedi consiglio al veterinario, se sai già che il tuo animale domestico assume un atteggiamento ansioso in questo giorni di festa: potrà consigliarti su come evitare o ridurre il panico nell'animale.
     
  2. Provvedi all'applicazione del microchip e ad una targhetta con un numero di telefono per il tuo 4 zampe. Il microchip è uno dei metodi più efficaci per identificare un animale. Se il tuo cane ha un carattere un po' timoroso, usa una pettorina antifuga.
     
  3. Evita che i tuoi amici a 4 zampe restino fuori casa la sera del 31 dicembre. I botti e le luci improvvise possono avere un effetto nefasto e spingere l'animale alla fuga. Non tenere cani legati, rischiano lo strangolamento con la catena.
     
  4. Fai insieme al tuo cane una lunga passeggiata di giorno ed una più breve la sera di San Silvestro, prima dei festeggiamenti. Porta il tuo cane a guinzaglio ed evita i luoghi a rischio.
     
  5. Non isolarlo o chiuderlo in un parte della casa, ma lascia che l'animale possa avere la libertà di muoversi e di starti vicino quando vuole.
     
  6. Metti a disposizione un'area tranquilla e comoda in casa, facendo scegliere all'animale stesso. Puoi intrattenere il tuo cane o gatto con dei giochi interattivi, ad esempio. Chiudi le finestre per evitare che le luci festive spaventino il 4 zampe.
     
  7. Infondi serenità all'animale, sii disponibile se ti cerca e non esagerare con le consolazioni per non incrementare la sua apprensione.
     
  8. Cerca di essere più tollerante se il tuo cane o gatto ti chiede più attenzioni, potrebbero aiutarlo a calmare lo stress.
     
  9. Se il tuo animale non ha paura dei botti o se hai un cucciolo, nell'attimo in cui iniziano i festeggiamenti fai cadere a terra del cibo, in modo da creare l'associazione tra fuoco d'artificio e ottenimento di cibo.
     
  10. Il periodo natalizio in generale è pieno di pericoli per gli animali. Alcuni cibi come l'uvetta, le noci o il cioccolato sono velenosi i nostri amici animali. Fai attenzione che non ingeriscano le decorazioni di Natale, poiché sono letali. Anche le piante natalizie come la Stella di Natale, l'agrifoglio il vischio sono velenose per cani e gatti.
     
  11. Se l'animale sparisce, effettua subito una denuncia di smarrimento alla Polizia, avverti il Servizio Veterinario pubblico e i canili del posto.