TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Christmas, il cane salvato per miracolo e dall'oscuro passato

cane bianco su foglie dog-wow

Un cane è stato salvato nel bosco in provincia di Varese.

© Facebook @ Ale Giudici

Un cagnolino che era stato abbandonato a se stesso, è rimasto senza cibo per un mese e dopo essere quasi morto, è stato miracolosamente salvato. Nulla, però, si sa del suo terribile passato.

Di Nina Segatori , 23 dic 2019

L'hanno chiamato Christmas e assomiglia a una di quelle dolci pecorelle del presepe, il cagnolone rimasto senza cibo né acqua per un mese, ritrovato nei boschi in provincia di Varese.

Oltre a cercargli una nuova famiglia, si indaga anche sul suo passato e su chi l'abbia ridotto in quello stato.

Un miracolo di Natale

Il cane, un incrocio tra un Pastore Maremmano e uno Spinone, è stato ritrovato in fin di vita nei boschi tra Rescaldina e Marnate, in provincia di Varese. A trovarlo in quel terribile stato sono stati due fratelli che, allertati dallo strano comportamento del loro cane, sono arrivati nel punto previso in cui Christmas era stato abbandonato.

A raccontare la vicenda è stata Alessia Giudici, una delle due persone che hanno salvato il cane: «mio fratello Gastone si trovava nei boschi fra Rescaldina e Marnate, dove quotidianamente porta i nostri cani a passeggiare, ad un certo punto Thea, la sua cagnolina, ha puntato una zona interna del bosco ed è corsa in quella direzione: lì, disteso a terra c’era una massa di pelo bianco che chiedeva aiuto con gli occhi».

A quel punto l'uomo ha immediatamente chiamato la sorella, ma anche l'Asl, l'accalappia cani e le Forze dell'Ordine. Tutti sono intervenuti prontamente e Christmas è stato portato a Gallarate, dove ora sta ricevendo tutte le cure necessarie.

Un oscuro passato

Tutto quello che si sa di Christmas è che sicuramente era malato e quando le sue condizioni sono peggiorate il proprietario deve averlo abbandonato nel bosco, senza né cibo né acqua. Dopo giorni di stenti, il cane ha smesso di lottare e si stava lasciando morire. Fortunatamente è stato soccorso appena in tempo dai due fratelli:

«È come se dopo esser stato ritrovato, abbia scelto di vivere e adesso sta reagendo. Non sappiamo se avrà un danno neurologico, visto che sembra sia rimasto sul fianco sinistro senza potersi muovere per almeno una settimana, ma intanto gli stanno facendo fare fisioterapia per recuperare tono muscolare e gli è tornato l’appetito» - ha raccontato Alessia.

L'adozione del cuore

Dopo il salvataggio, la donna ha postato la storia sui social, dove è stata condivisa da migliaia di utenti.

Così molti si sono proposti di adottare Christmas, anche nel caso in cui dovesse riportare danni neurologici. Intanto si indaga sul suo passato e si cerca chi lo ha abbandonato a se stesso.

 

Ciao sono Christmas E mi trovo sdraiato sulle foglie al buio sotto la pioggia , sono settimane che non mangio non ho...

Posted by Ale Giudici on Thursday, December 19, 2019