Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

L'ultimo Natale del cane di Mourinho (Video)

mourinho dog-sad

Il cane di José Mourinho è morto a Natale.

© Instagram @josemourinho.utd

Il tecnico del Tottenham, José Mourinho, ha perso il suo cane Leya nel giorno di Natale. Ad annunciarlo è stato proprio lui in un'intervista in diretta prima di una partita di Premier League.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 27/12/19, 12:27

Doveva essere un giorno di festa, ma in realtà si è trasformato in uno dei più tristi dell'anno, per José Mourinho. Proprio a Natale, infatti, ha perso il suo amato cane.

Non è riuscito a contenere l'emozione e ha rivelato l'accaduto durante un'intervista in diretta.

Una triste perdita

Un Natale duro, così l'ha definito l'allenatore del Tottenham Hotspur Football Club che, intervistato in diretta dai microfoni di Amazon Prime, prima della partita contro il Brighton, ha rivelato la triste notizia: il suo cane è morto proprio nel giorno di festa. La commozione è stata inevitabile e, nonostante abbia cercato di trattenere l'emozione, i suoi occhi si sono riempiti di lacrime.

Alla domanda del giornalista su come stesse andando il suo Natale, il tecnico portoghese ha risposto:

«Per essere onesti, è stato molto triste perché il mio cane è morto, e il mio cane è la mia famiglia. Ma bisogna andare avanti».

Una notizia inaspettata che per un secondo ha lasciato tutti senza parole.

Come una famiglia

Leya, uno Yorkshire, era davvero il suo grande amore, tanto che nel 2007, Mourinho si era fatto anche arrestare pur di difenderla. Dopo essere tornati da un recente viaggio in Portogallo, gli agenti di Scotland Yard erano piombati a casa dell'allenatore perché il cane non aveva fatto i vaccini di rito, richiesti dalla legge dopo il rientro nel paese.

Il tecnico si era opposto con veemenza al sequestro del cane, che avrebbe dovuto passare 40 giorni di qurantena e, in preda alla disperazione, aveva nascosto l'animale, fingendo che fosse scappato. Alla fine venne arrestato, anche se poche ore dopo fu subito rimandato a casa.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Jose Mourinho Ⓜ️ (@josemourinho.utd) on