News :
Wamiz Logo

Che razza di cane fa per te?🐶🐶🐶

PubblicitĂ 

Era in auto ma qualcosa l'ha fatto inchiodare: la scoperta

il trasportino abbandonato

Ai bordi di una strada vede un trasportino abbandonato poi la scoperta.

© Facebook @Richard Jordan

Richard Jordan stava guidando tranquillamente su una strada in Ontario quando, proprio sul ciglio della via, ha avvistato qualcosa di davvero inusuale.

Di Eleonora Chiais , 12 feb 2020

Arriva dall'Ontario la testimonianza di Richard Jordan che, mentre guidava tranquillamente la sua auto, ha spostato lo sguardo sul lato della strada e subito ha inchiodato.

Di fronte a lui, infatti, si trovava un grande trasportino per cani. L'uomo si è avvicinato e ha scoperto che la gabbia era "abitata".

"Un cane di prim'ordine"

All'interno del trasportino, infatti, si trovava un grosso Pastore Tedesco nero, «un cane bellissimo, davvero di prim'ordine», come ha poi raccontato l'uomo.

Dopo aver tentato, senza successo, di tranquillizzare l'animale per condurlo all'esterno, Richard ha chiamato i soccorsi che sono prontamente intervenuti sul posto.

Qual è la storia di Borel?

I soccorritori sono riusciti a far uscire il cane e hanno subito notato la targhetta attaccata al collare con il nome Borel.

Ad un esame più approfondito, poi, si è scoperto che il cane era dotato di microchip e proveniva da un allevamento in Luisiana (Stati Uniti). Richard, quindi, ha cercato di capire qualcosa di più sulla sua storia.

Abbandonato o smarrito?

Tra le supposizioni postate dal suo salvatore su un gruppo locale che si occupa di animali persi e ritrovati, Jordan non ha escluso che Borel potesse essere stato abbandonato, ma si è anche chiesto se per caso non potesse essere stato sbalzato, involontariamente, fuori da un mezzo in transito per la strada.

I padroni, comunque, non sono tornati a reclamarlo e adesso il bellissimo cane è pronto per l'adozione.

Un cucciolo "di moda"?

Il sospetto, a questo punto, è che il povero Borel possa essere stato acquistato d'impulso seguendo la moda dei cani di razza (o per accontentare un capriccio).

Solo in un secondo momento i suoi padroni si sarebbero accorti dell'impegno che richiede una vita con un quattrozampe e quindi avrebbero scelto di "liberarsene".

Una storia triste, insomma, che dimostra come ancora oggi molti considerino un cane solo un giocattolo e non quello che è, un leale compagno da amare e rispettare per la vita.