Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

Proprietari di animali domestici e coronavirus: come comportarsi?

cane-con-donna-che-lo-abbraccia dog-serious

I consigli della cinofila Laura Lubian.

© Shutterstock (foto illustrativa)

La cinofila padovana Laura Lubian spiega a padovaoggi.it come affrontare il rapporto con i propri animali da compagnia in questi giorni di emergenza da coronavirus.

Di Ilenia Colombo , 24 feb 2020

In questo periodo colmo di false informazioni, allarmismi e talvolta gesti estremi rivolti ai propri animali domestici che si tema siano portatori del coronavirus, Laura Lubian, cinofila padovana, tiene a rassicurare che:

gli animali domestici non sono portatori del coronavirus.

D'altronde ciò era già stato affermato tempo fa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dicendo che gli animali da compagnia non possono essere contagiati dal coronavirus né tantomeno essere fonte di contagio.

I consigli della cinofila Laura Lubian

Laura dice che se si è in buona salute non c'è bisogno di correre a disinfettarsi quando si viene leccati dal proprio animale per paura di ammalarsi, anche perché se la saliva di cani e gatti mettesse a rischio la salute umana non esisterebbero attività come la Pet Therapy.

Il discorso cambia quando si è in un luogo pubblico o in stretto contatto con diverse persone. La cinofila suggerisce di avere in questi casi delle piccole accortezze, da utilizzare sempre e a prescindere dall'epidemia.

  • Lavarsi le mani dopo aver giocato con il proprio cane per non diffondere i batteri;
  • Spazzolare il quattrozampe dopo che è stato all'aperto per togliere la sporcizia;
  • Non farsi leccare da animali randagi o da quelli che non si conoscono poiché potrebbero avere delle malattie;
  • Non lasciare che il proprio cane venga a contatto con le feci di altri animali o che le mangi;
  • Vaccinare e sverminare i propri cuccioli di cane.

In poche parole, basta un po' di buon senso e il rispetto di alcune semplici regole di igiene.

 

Quality time ? (Ph. Baufoto)

Posted by Laura Lubian on Friday, December 27, 2019

Le rassicurazioni del veterinario Maurizio Albano

Il Dottor Veterinario Maurizio Albano rassicura che gli animali da compagnia non diffondono il coronavirus e invita a non abbandonarli:

«La paura del coronavirus che possa dipendere dagli animali è purtroppo una delle tante fake news che si sono verificate in questo periodo. È vero che il virus è un virus modificato dai pipistrelli, come sembrerebbe dalle prime indagini effettuate, ma è anche vero che il virus ormai è specie-specifico, cioè vuol dire che riguarda solo una specie e in questo caso l'uomo.

Quindi abbandonare gli animali è un atto scellerato. G animali hanno i "loro" coronavirus che non contagiano l'uomo: si può assolutamente escludere che ci sia un passaggio del coronavirus dall'animale all'uomo. In Italia i servizi veterinari sono all'avanguardia e i migliori al mondo e non c'è nessun allarme, come invece quello che riguarda la peste suina».

Per sapere di più: Il Coronavirus nel gatto e il Coronavirus nel cane