TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Whisky conosce il nome di 90 oggetti e sa dividerli per categoria

cane con giocattoli dog-wow

Whisky conosce il nome dei suoi giocattoli!

© Twitter @hsvela

Una Border Collie che vive in Norvegia ha imparato i nomi e le categorie dei suoi giocattoli, semplicemente giocandoci con i suoi padroni: quando una ricercatrice cinofila lo ha scoperto è rimasta sbalordita.

Di Serena Esposito , 26 feb 2020

Bergen, Norvegia. Whisky è una Border Collie di 6 anni, che vive con i suoi proprietari e quasi 100 giocattoli, ciascuno con un nome diverso. La maggior parte di essi sono nomi adatti ai cani come "la corda colorata" o "il piccolo frisbee".

Tuttavia, il padrone di Whisky, Helge O. Svela, ha raccontato che alcuni giocattoli hanno anche nomi di personaggi Disney o dei cartoni animati, per poter identificare pupazzi a forma di animale il cui nome era già stato utilizzato.

La scoperta del prodigio

Quando Svela ha fatto visita alla Facoltà di Etologia della Eötvös Loránd University, a Budapest, in qualità di giornalista per effettuare alcune interviste, la Dottoressa Claudia Fugazza che svolge un progetto lì, è rimasta colpita da Whisky, che accompagnava il suo padrone.

«Inizialmente stentavo a credere che conoscesse realmente il nome di così tanti giocattoli, ma dopo diversi giorni di test rigorosi ho dovuto cambiare idea!» - ha dichiarato la dottoressa.

La cosa che rende Whisky particolarmente speciale, oltre all’essere un cane fortunato con tanti giocattoli con cui divertirsi, è quella di non essere stata addestrata a riconoscere e suddividere i giocattoli: il suo padrone non è un addestratore e la piccola Border Collie ha fatto tutto da sola.

Whisky ha imparato i nomi degli oggetti nella sua cesta di giochi quando i suoi padroni le chiedevano di prenderne uno: hanno giocato molto!

L’esperimento

«Abbiamo notato che fra i suoi giocattoli Whisky aveva diversi oggetti appartenenti alla stessa categoria: 10 palline, 7 anelli, 4 corde e 4 frisbee, tutti diversi fra loro e ognuno con il proprio nome. E questo ci ha offerto una rara opportunità: testare se un cane suddivide spontaneamente gli oggetti in categorie, un po' come facciamo noi umani», ha dichiarato la dott.ssa Fugazza, spiegando come ha poi costruito l’esperimento su Whisky.

Recatasi a casa della prodigiosa cagnetta, la dott.ssa Fugazza ha sottoposto all’esame di Whisky vari giocattoli nuovi, simili ai suoi, ma di fattura e materiali diversi: palline, frisbee, anelli colorati e corde.

Whisky ha familiarizzato con i nuovi oggetti e poi è stata condotta in un’altra stanza dalla quale il suo padrone di volta in volta le ha chiesto di andare a prendere uno dei nuovi giocattoli.

Vuoi giocare a qualcosa di nuovo col tuo cane? Leggi il nostro consiglio!

La piccola è riuscita a portare gli oggetti giusti senza che il padrone potesse aiutarla con un cenno del capo o con uno sguardo, dimostrando di conoscere il significato delle parole, a prescindere dall’oggetto in questione!

I risultati

Il risultato di Whisky significava non solo che poteva raggruppare gli oggetti in categorie nella sua mente, ma anche che conosceva le parole per quelle categorie.

«Il risultato suggerisce che, nonostante Whisky faccia affidamento su caratteristiche visive del giocattolo per riconoscerlo, anche l'esperienza riguardante la funzione dell'oggetto la aiuta nella scelta», spiega la dott.ssa Fugazza, e continua:

«Giocare con questi oggetti e la maniera in cui si muovono fornisce ulteriori indizi sulla loro categoria di appartenenza, al cane».

L’importanza della scoperta

La scoperta, se suffragata da altri casi positivi sarebbe piuttosto importante per l’etologia: la categorizzazione degli oggetti è difatti stata accertata solo nella specie umana, verificarla nella specie canina sarebbe quindi una grossa conquista per la scienza.

Per tale motivo la dottoressa Fugazza invita i proprietari di cani che riescano a riconoscere il nome di almeno 20 oggetti senza aiuti, a partecipare con il loro amico a quattro zampe alla sua indagine che, come quella effettuata per Whisky, non è invasiva per il cane, anzi, è anche divertente e stimolante.

Vuoi valutare l'intelligenza del tuo cane? Ecco 3 giochi che ti aiuteranno.

Per accertarti che il tuo amico a 4 zampe conosca i nomi dei suoi giocattoli, ti basterà chiedergli di andarli a prendere, dopo averli messi in un'altra stanza!

Per contattare la Dottoressa Claudia Fugazza, scrivere alla mail: claudia.happydog@gmail.com