News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Coronavirus: veterinari contro l'eutanasia di cani e gatti

bulldog-triste-dal-veterinario dog-cat-angry

I nostri amici a quattro zampe sono vittime della cattiva informazione.

© Shutterstock (foto illustrativa)

Il panico sembra essere sempre più presente in Cina ma anche in diverse altre parti del mondo. A Sydney, ad esempio, i veterinari stanno ricevendo tante richieste davvero estreme da parte dei proprietari di animali domestici...

Di Ilenia Colombo , 5 mar 2020

Da quando un cane è risultato debolmente positivo al COVID-19, il panico ha preso d'assalto i proprietari di animali domestici, nonostante per il momento non ci siano prove che gli animali possano essere contagiati dal coronavirus umano ed essere quindi una fonte di contagio per l'uomo.

Informazioni importanti sul coronavirus del cane e del gatto

Vento di panico a Sydney

Mentre i rifugi cinesi strabordano di animali, a causa un numero sempre più crescente di abbandoni, i veterinari a Sydney hanno rivelato che stanno ricevendo sempre più richieste di eutanasia per i loro animali domestici, come semplice misura di sicurezza.

Richieste che ovviamente non ricevono nessuna risposta positiva e che pongono problemi sempre maggiori ai veterinari che ripetono continuamente le stesse cose: non ci sono prove di una possibile contaminazione con COVID-19 negli animali, semplici misure igieniche possono essere adottate per limitare i rischi...

Discorso coronavirus a parte, l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda alle persone di adottare le risapute misure base di igiene come lavarsi le mani con acqua e sapone dopo essere stati a contatto con animali domestici.

Ciò serve a proteggere, coloro che entrano in contatto con animali, da vari batteri comuni come E. Coli che sono trasmissibili tra animali domestici e umani.