News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

PubblicitĂ 

I cani rilevano il calore tramite il naso, un senso aggiuntivo

primo piano di tartufo di un cane dog-serious

Il tartufo dei cani è capace di rilevare il calore di oggetti a distanza.

© Pixabay

Uno studio ha scoperto la sorprendente capacità del tartufo dei cani di rilevare il calore degli oggetti a distanza: oltre all’infallibile fiuto, quest’organo fornisce al cane un senso aggiuntivo e molto utile.

Di Serena Esposito , 5 mar 2020

La ricerca è stata effettuata da una equipe dell’Università del Colorado a Boulder e pubblicata su Scientific Reports.

Il team ha scoperto che i cani hanno un rilevatore di calore all’interno del tartufo, scopriamo di più.

Lo studio

L’ipotesi di partenza dei ricercatori del Colorado si è basata sulla scoperta di una particolarità del tartufo: la porzione nuda e liscia che circonda le narici del cane, la cosiddetta “rinaria” risulta più umida, più fredda della temperatura ambiente, ed estremamente ricca di terminazioni nervose.

termografia del cane
Termografia di cane a temperatura ambiente: si nota la punta del naso più fredda. ©Dogs can sense weak thermal radiation - Scientific Reports

Partendo da questo assunto, il team di ricerca ha svolto un test per verificare la capacità del cane di rilevare il calore tramite il tartufo.

Sono stati esaminati 3 cani da compagnia che dovevano riconoscere un oggetto caldo ed uno a temperatura ambiente, posti ad un metro e mezzo di distanza.

Tutti e tre gli esemplari sono riusciti ad individuare con successo l’oggetto che emetteva una radiazione termica, confermando di essere più sensibili ad oggetti caldi che neutri.

L’esperimento è stato dunque ripetuto, su vari esemplari di diverse razze, contemporaneamente alla scansione dell’encefalo canino. 

La risonanza magnetica funzionale ha confermato che i cani ricevevono uno stimolo più intenso da oggetti capaci di emettere radiazioni termiche, piuttosto che da quelli alla stessa temperatura dell’ambiente.

Risultati e considerazioni

I cani riescono quindi a percepire il calore di oggetti o di animali anche a distanza: non sono gli unici in natura, difatti alcuni coleotteri e serpenti e il pipistrello vampiro presentano la stessa capacità.

Tuttavia, i nostri amici a quattro zampe devono questa speciale abilità al loro antenato, il lupo grigio, che per ottimizzare la caccia ha sviluppato il senso del calore.