Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

PubblicitĂ 

Gatti e colonie feline in Italia durante l'emergenza Coronavirus

gatto mangia croccantini cat-serious

Come incide l'emergenza covid-19 su colonie feline e abbandoni di gatti?

© Shutterstock

Con l’emergenza sanitaria in Italia, sono molti gli abbandoni di animali, e incerte le sorti di moltissime colonie feline: facciamo il punto della situazione e trasmettiamo l’appello dei volontari.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 19/03/20, 14:22, aggiornato il 20/03/20, 14:31

L’impatto prodotto dall’epidemia di Covid-19 in Italia, ha investito anche il mondo del volontariato a favore degli animali, per non parlare del preoccupante incremento degli abbandoni: quali saranno le sorti delle colonie feline? 

La testimonianza di una volontaria di Roma

Roma, zona Torpignattara. Luciana Angelini è da anni una volontaria dell’associazione di gattari e gattare “Gatti di Torpignattara” che accudisce una folta colonia felina, che conta più di 150 esemplari.

Constatando un numero sempre crescente di gatti in strada, Luciana ha evidenziato il problema:

«Gli abbandoni sono aumentati moltissimo da quando è scoppiata l'emergenza Coronavirus e noi volontari siamo disperati, bisogna diffondere il più possibile un messaggio: gli animali non trasmettono il Covid-19 e non vanno abbandonati».

Per arginare il fenomeno, la Croce Rossa e l’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia hanno lanciato la campagna #noinonsiamocontagiosi, sebbene le notizie riguardo la totale sicurezza dei rapporti con gli animali, in merito al contagio, siano state ampiamente diffuse da media di ogni genere, dalla televisione ai giornali.

Tuttavia, c'è ancora un numero spropositato di padroni, se tali possono esser definiti, che utilizza la scusa del coronavirus per abbandonare il proprio amico a quattro zampe: una storia di inaudita ignoranza e crudeltà.

«Secondo l'associazione italiana Difesa Animali e Ambiente che ha fatto un monitoraggio su 100 canili dal 20 febbraio all'8 marzo sono aumentati gli abbandoni degli animali» afferma ancora Luciana Angelini, riferendosi anche agli abbandoni di cani.

Il problema della sospensione delle sterilizzazioni

Un’altra problematica è rappresentata dalla sospensione degli interventi chirurgici non urgenti, quali possono essere le numerose sterilizzazioni previste per molte colonie feline, al fine di arginarne la esponenziale riproduzione, nel periodo più critico per l’accoppiamento, che è proprio quello dell’arrivo della primavera.

A tal proposito Luciana Angelini ha dichiarato:

«L'Asl ha bloccato le sterilizzazioni, questo è il periodo dell'accoppiamento, tra qualche mese saremo pieni di cuccioli e chi baderà a loro? Dobbiamo continuare a sterilizzare i gatti e le gatte di strada soprattutto in questo periodo riproduttivo, fermarci significherebbe vedere vanificato tutto il lavoro svolto finora. Nasceranno tanti cuccioli e molti moriranno».

Le sorti di molte colonie feline d’Italia

Degli 11 milioni di esemplari di gatti presenti in Italia, solo circa 600 mila sono registrati all’anagrafe felina, non essendo obbligatoria tale registrazione.

I più fortunati vengono accuditi da volontari che gestiscono colonie feline lungo tutto lo stivale, e in questo periodo di nuove normative di non sempre facile comprensione, sono molti i gattari che si domandano se possono continuare ad accudire i propri amici a quattro zampe.

La risposta è sì, ovviamente muniti di autocertificazione che attesti le ragioni dello spostamento, anche se esso dovesse avvenire tra un Comune e l’altro. 

A questo link il fac-simile precompilato esemplificativo del modulo di autodichiarazione previsto per necessità relative alla gestione di animali.

I gatti abbandonati a se stessi in strada non hanno una sorte particolarmente florida: sono infatti costretti a cercare cibo in posti pericolosi e che possono veicolare infezioni e malattie, come l’immondizia. 

Nondimeno, senza un controllo sulle sterilizzazioni, l’incremento di nuove nascite e, conseguenzialmente, di randagismo felino sarà esponenziale.

 

Sostieni questo progetto 🐾 Aiuta questo progetto a crescere: Condividilo! Noi non possiamo fermarci! Donaci una...

Posted by Lu Angelini on Thursday, March 12, 2020