Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

I cani riconoscono i padroni anche in foto: la prova

ragazza-scatta-foto-con-il-cane dog-wow

I cani ci sorprendono sempre!

© Shutterstock (foto illustrativa)

I ricercatori del laboratorio "DogUp" dell'Università di Padova hanno effettuato un curioso esperimento sui cani per testare le abilità di riconoscimento dei padroni nonostante questi ultimi non fossero con loro. E ci sono riusciti!

Di Ilenia Colombo , 17 apr 2020

I cani sanno riconoscere il volto del loro padrone anche in fotografia. È questo ciò che hanno scoperto i ricercatori del laboratorio "DogUp" dell'Università di Padova, che studia il comportamento, le capacità cognitive e la percezione dei cani.

Lo studio dell'Università di Padova

Lo studio, pubblicato sulla rivista Animal Cognition, ha messo in luce l'esperimento condotto su alcuni cani ai quali, dopo averli temporaneamente separati dai loro umani, venivano mostrate due fotografie con due volti:

  • del loro proprietario;
  • di una persona a loro sconosciuta.

Ebbene, la maggioranza dei quattrozampe ha identificato il viso del proprio padrone avvicinandosi alla foto corrispondente.

Le abilità dei cani nel riconoscere le foto

I cani, quindi, sembrano aver dimostrato che, oltre all'olfatto, sono in grado di avvalersi, per riconoscere una persona o un altro animale, anche di altri sensi come i meccanismi di elaborazione visiva che utilizziamo noi umani.

Paolo Mongillo, professore di Fiosiologia ed Etologia Veterinaria all’Università di Padova, è stato uno degli autori dello studio. Secondo il Corriere del Veneto, Mongillo spiega che:

«Molti pensano che i cani usino prevalentemente l’olfatto per riconoscere persone o altri animali. Eppure, le informazioni visive sono altrettanto, se non più, importanti dell’olfatto».

E aggiunge dicendo che:

«Per gli umani il volto contiene informazioni speciali, elaborate da meccanismi specifici e dedicati del nostro sistema nervoso. Questi studi pongono le basi per capire se anche i cani utilizzino gli stessi meccanismi di elaborazione visiva».

Insomma, i nostri amici cani non smettono mai di stupirci!