News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

PubblicitĂ 

L'appello degli animalisti al Governo per rilanciare le adozioni

cani-dietro-le-sbarre-di-un-rifugio dog-cat-serious

Le associazioni animaliste hanno scritto una lettera alle istituzioni.

© Shutterstock (foto illustrativa)

In una lettera indirizzata al Governo e alle principali istituzioni, un gruppo di associazioni animaliste chiede un intervento urgente affinché le adozioni di cani e gatti possano riprendere a pieno ritmo.

Di Ilenia Colombo , 27 apr 2020

La pandemia di Coronavirus ha creato non pochi problemi a livello mondiale ed anche gli animali ne stanno pagando le conseguenze, specialmente i trovatelli ospiti dei rifugi.

L'appello delle associazioni animaliste

In merito alle restrizioni dovute al Covid-19, alcune tra le principali associazioni animaliste italiane hanno chiesto alle istituzioni un intervento urgente in modo che cani e gatti possano essere adottati nel più breve tempo possibile.

Tali associazioni sono:

  • LEIDAA;
  • Animalisti Italiani;
  • ENPA;
  • LAV;
  • OIPA;
  • LNDC

Le adozioni e le attività connesse sono infatti state fortemente ridotte o bloccate completamente, proprio a causa delle misure di sicurezza sanitaria.

 

RICHIESTA AL GOVERNO LA RIPRESA DELLE ADOZIONI DI CANI E GATTI L’OIPA e le altre associazioni firmatarie (Animalisti...

Posted by OIPA on Friday, April 24, 2020

Il tutto ha portato ad un sovraffollamento di canili e gattili rendendo ancor più difficoltoso l'operato dei responsabili e dei volontari delle strutture.

«A distanza di un mese e mezzo dai primi provvedimenti, il carico di animali in strutture pubbliche e private è andato oltre ogni già pesante bilancio che si registra in periodi di normale attività – oltre centomila cani l’anno nei soli canili censiti e decine di migliaia di gatti», questo l’allarme lanciato dalle associazioni al Governo.

Il rilancio delle adozioni è utile per molteplici motivi: assicurare il benessere degli animali e la corretta gestione delle strutture che contribuiscono a diminuire il randagismo, alleggerire i costi di gestione di canili e gattili e di mantenimento degli animali, ma anche avere un positivo risvolto morale e sociale.