Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Cani e gatti sono stati i migliori "congiunti" durante la quarantena

cane e gatto in primo piano dog-cat-happy

Scopriamo come e quanto cani e gatti ci hanno aiutato durante la quarantena.

© Pixabay

Chi ha trascorso le lunghe giornate del lockdown in casa, in compagnia del proprio amico a quattro zampe lo sa: cani e gatti hanno alleviato loro sofferenza e disagi psicologici, scopriamo insieme come.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 13/05/20, 15:50

Al di là della possibilità di uscire di casa a prendere una boccata d’aria, concessaci dai nostri fedeli cani, ogni padrone ha potuto constatare l’importanza che ha avuto il suo amico peloso per superare più serenamente la quarantena.

Che siano state le tenere fusa del micio o lo scodinzolio allegro del cane, i nostri amici a quattro zampe ci hanno letteralmente tirato su di morale anche durante i giorni più bui di questo periodo: dopotutto i risvolti positivi del prendersi cura di un animale domestico sono confermati dalla psicologia.

In che modo i nostri amici a quattro zampe ci hanno aiutato? Un articolo di Grazia.it mette in luce i benefici che i nostri amici a quattro zampe ci hanno apportato durante questo lockdown.

Ogni volta che Fido o Micio ci hanno riportato alla realtà

Quante volte in questa quarantena ci siamo persi in pensieri angosciosi e negativi sul futuro delle nostre vite, del nostro lavoro, della nuova normalità a cui doverci abituare?

Proprio mentre rischiavamo di cadere nel buco nero dell’ansia per il futuro e (magari) del rammarico per il passato, il nostro cane o il nostro gatto ci hanno ricordato di vivere nell’hic et nunc, qui ed ora.

Portandoci la pallina o un calzino rubato dalla biancheria sporca, e miagolando per la pappa o venendo a fare la pasta su di noi mentre eravamo a letto in preda all’angoscia, i nostri animali ci hanno riportato alla realtà.

Cani e gatti difatti, non vivono le preoccupazioni legate al futuro ed al passato come gli umani, ma percepiscono solo il presente: qualcosa che dovremmo imparare da loro!

E cosa dire della solitudine?

Micio e Fido ci hanno salvati anche dalla solitudine, quando i tanti di noi che vivono da soli hanno trascorso quasi 60 giorni senza avere contatti con anima viva.

Parlare con loro, accudirli e nutrirli prendendocene cura, ci ha permesso di sentirci utili e meno soli, quando gli unici contatti permessi col prossimo, avvenivano attraverso freddi schermi.

Anche in caso di intere famiglie conviventi, il cane e il gatto hanno fatto la differenza: quei disagi tra familiari, dovuti alla lunga convivenza e condivisione forzata degli spazi, sono spesso passati in secondo piano, in favore delle risate comuni che gli animali ci hanno strappato, con i loro modi buffi e curiosi.

Coccole anti-stress

Infine, come non menzionare l’ormai accertata capacità delle coccole di abbassare lo stress?

Coccolare il cane o il gatto, mentre fa le fusa, abbassa i livelli di stress liberando endorfine nel nostro organismo.

A proposito di benessere: Scopri cos'è la pet therapy!

Riduzione di insonnia, stati d’angoscia, e aumento percepibile del benessere generale legati alle coccole al proprio animale domestico, sono stati dimostrati nello studio della Dottoressa Sandra Baker, psichiatra in Virginia.

In conclusione, la riconoscenza che dobbiamo ai nostri amici a quattro zampe è grande, per l’amore e il supporto che inconsapevolmente ci hanno donato, nel periodo forse più difficile della vita della nostra comunità.