News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Entra nel suo edificio e una lettera lo lascia di stucco

esterno-di-palazzi-in-architettura-moderna dog-cat-angry

Una lettera che ha fatto indignare i residenti del palazzo.

© Pixabay @ddzphoto

Ciò che quest'uomo ha visto all'entrata del palazzo dove abita lo ha lasciato senza parole. Si tratta di una lettera che testimonia la chiara disinformazione su Coronavirus e animali.

Di Ilenia Colombo , 15 mag 2020

In questo periodo di Coronavirus, abbiamo sentito parlare di diversi episodi di discriminazione animale e disinformazione al riguardo.

«Divieto di nutrire animali randagi»

All'entrata di un edificio situato a Le Cannet, nel sud della Francia, i residenti sono stati sorpresi di trovare una scritta appesa alla porta. Una lettera intitolata:

«Divieto di nutrire animali o futuri randagi: cani, gatti, piccioni e gabbiani».

L'associazione Upa 06 - Urgence pour un animal réseau de bénévoles ha raccontato di questa vicenda e ha sottolineato che, per il momento, non c'è nessuna prova che gli animali possano trasmettere il Covid-19 all'uomo.

«Questi animali randagi o futuri randagi sono potenzialmente portatori di patologie infettive», afferma la lettera, in cui si dice che, se non si rispettano le suddette regole, le multe possono variare da 450 a 1.500 euro.

È menzionata  perfino una cancellazione del contratto di locazione degli inquilini in caso di non obbedienza al presente avviso.

 

Beurk ! 😵 Quelle honte ... ☡☡ INTERDICTION dans cette copropriété de nourrir les animaux errants affamés svp !! IL...

Posted by Upa 06 - Urgence pour un animal réseau de bénévoles on Friday, May 8, 2020

Questa lettera ovviamente ha fatto arrabbiare molte persone che associano questa decisione a un chiaro maltrattamento.