Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

Abbandonato durante il lockdown: la triste storia di Libero

Una storia tristissima quella di Libero, un cane lasciato nel giardino di casa senza acqua, né cibo per due mesi. I padroni l'hanno abbandonato durante il lockdown. 

Di Nina Segatori , 18 mag 2020

Libero è un cagnolino che è riuscito a sopravvivere nonostante sia stato lasciato senza viveri per due mesi. I padroni l'hanno lasciato solo nel giardino di casa durante il lockdown.

Ora il piccolo sta meglio e grazie allo sblocco delle adozioni, può sperare di trovare un nuovo padrone.

Un abbandono crudele

Libero, così l'hanno chiamato i volontari dell'Oipa di Teramo, è stato abbandonato nel cortile di una casa di Campli, durante il lockdown causato dalla pandemia. Purtroppo tutta la popolazione era chiusa in casa, quindi per due mesi nessuno si è accorto di lui.

Senza acqua, né cibo per intere settimane, il piccolo è riuscito miracolosamente a sopravvivere, fino a quando la fase 2 ha permesso alle persone di uscire di casa. Così un ragazzo si è accorto di lui e immediatamente ha allertato i volontari dell'Oipa di Teramo.

Una nuova vita

Libero ha riportato diverse conseguenze dall'abbandono: una brutta anemia, che i veterinari stanno curando con una terapia vitaminica, e una cheratocongiuntivite, che lo aveva reso quasi cieco.

Ora ci vede e piano, piano sta migliorando. 

L'obiettivo è che, ora che la Fase 2 ha sbloccato le adozioni, Libero possa trovare una nuova famiglia che possa amarlo, non appena le sue condizioni gli permetteranno di essere adattato.

Con la speranza che anche le ferite dell'anima possano guarire grazie all'amore di un padrone all'altezza.