Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

La nuova missione del Labrador Farah ai tempi del Covid-19 (Video)

cane labrador dog-wow

Il Labrador Farah ha una nuova missione ora che c'è una nuova emergenza.

© Facebook @ Farah'Sland

Ve ne avevamo già parlato del Labrador Farah, il cane che dedica il suo tempo a salvaguardare l'ambiente, ma ora, con il Coronavirus, la sua missione è ancora più importante.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 19/05/20, 12:30

L'isolamento e il pericolo inquinamento sempre più alto sembra non aver insegnato molto all'essere umano, che in questo periodo in cui la pademia ha reso obbligatorio l'uso di mascherine e guanti, si dimostra negligente nello smaltimento degli stessi.

Così Farah, il Labrador che in Sardegna insieme al suo padrone si dedica alla pulizia delle spiagge dagli oggetti buttati dai visitatori, ora ha una nuova missione: recuperare mascherine e guanti non smaltiti correttamente.

Una nuova emergenza

Mascherine e guanti di plastica gettati ovunque, tra le siepi e sulle spiagge: questa è la nuova emergenza che sta causando un grande inquinamento, che per di più è anche pericolossissimo perché rischia di aumentare il rischio di contagio.

E può essere un problema anche per gli animali! Guardate qui cosa è successo a questo gatto!

Farah e il padrone Fabrizio Pinna, hanno così pensato di mettere a disposizione il loro tempo per recuperare tutto il materiale, potenzialmente infetto, lasciato in giro senza un minimo di civiltà da chi invece di smaltirlo correttamente, lo butta a terra.

Un cane ambientalista

Quella del recupero della plastica abbandonata è un vero e proprio hobby-missione per la coppia che già da tempo gira per le spiagge della Sardegna, contribuendo a salvare il pianeta dall'inquinamento.

Da sempre a caccia di rifiuti, cane e padrone ora lanciano un nuovo messaggio:

«Se pensate che il vero problema sia il virus vi sbagliate tantissimo. Il problema principale è l'uomo. Neanche in un momento come questo riesce a cambiare, confermando nuovamente di essere l'animale più ignorante del mondo».

Come dargli torto?

 
La guerra dei guanti...

Se pensate che il vero problema sia il virus vi sbagliate tantissimo. Il problema principale è l'uomo. Neanche in un momento come questo riesce a cambiare, confermando nuovamente di essere l'animale più ignorante del mondo.

Posted by Farah'Sland on Friday, May 15, 2020