Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Labrador adotta gattino abbandonato e si rifiuta di lasciarlo andare

Quando il proprietario di Pax salva un gattino abbandonato, non immagina il legame che si sarebbe instaurato tra i due. Qualche giorno prima di portarlo al canile, il Labrador fa qualcosa di inaspettato.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 20/05/20, 15:12, aggiornato il 14/08/20, 17:39

Avendo già altri animali, i proprietari di Pax, un Labrador di 13 anni, non avevano nessuna intenzione di adottare un gatto. Tuttavia, non appena un cucciolo di felino entra in famiglia, Pax si impone contro il volere di tutti gli abitanti della casa: il gatto deve restare.

Incastrato nel giardino

Tutto inizia quando Morgan, la proprietaria di casa, una mattina esce in giardino per prendere aria. Oltre al cinguettio degli uccelli, però, sente anche dei miagolii provenienti dagli arbusti in fondo al giardino.

Avvicinandosi capisce che c’è un cucciolo di gatto infilato in un tronco. Non sapendo se ci fosse la mamma gatta nei paraggi, Morgan decide di attendere qualche ora e tenere sott’occhio la situazione.

A fine giornata, vedendo che nessuno fosse venuto a reclamare il gattino, decide di soccorrerlo. Lo scalda, lo nutre e gli fa addirittura il bagnetto. Poi lo presenta a Pax, il suo fedele Labrador a quattro zampe.

Inutile dire che è amore a prima vista.

Polly resta qui!

Dopo essersi ripreso, il gattino, ribattezzato Polly, si raggomitola istintivamente sul pelo del cane cercando conforto e protezione. Pax dal suo canto, non si lascia pregare e prende subito sotto la sua ala il felino.

I due in pochi giorni diventano inseparabili, tant’è che quando Morgan decide di portare Polly al canile nella speranza che qualcun’altro lo adotti, Pax fa di tutto per dimostrare la sua disapprovazione.

Capendo quindi l’importanza che Polly aveva acquisito, esaudisce il desiderio del cane.
Da quel momento, non si sono più staccati l’uno dall'altro.