News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Il cane non ubbidisce? Forse attraversa una crisi tipica degli umani!

cane su prato dog-serious

Uno studio ha rivelato che anche i cani possono avere crisi adolescenziali.

© Pixabay

La pubertà è un momento particolare anche per i cani: come dei veri adolescenti ribelli, modificano il proprio comportamento, ma solo per un po'… Scopriamo di più di questo curioso e sorprendente studio.

Di Serena Esposito , 20 mag 2020

I team di ricerca di tre Università, Newcastle, Notthingham ed Edimburgo, hanno unito le forze per indagare un aspetto del comportamento canino che somiglia molto a quello umano, e hanno pubblicato uno studio sulla fase pre e post puberale del cane, su Biology Letters.

Lo studio

Il presupposto di partenza era quello di indagare sulle modificazioni nel temperamento e nella psicologia del cane, in particolare l’inclinazione ad obbedienza ed addestramento, a cavallo tra i 5 e gli 8 mesi, fasi che corrispondono rispettivamente alla pre-adolescenza ed alla pubertà.

Sono quindi stati analizzati i livelli di obbedienza di 69 cani, tra Labrador, Golden Retriever e meticci, e quello che ne è risultato è stato che i cani in fase puberale mostravano minore inclinazione all’obbedienza.

In particolare, gli autori hanno sottolineato che «La disobbedienza era più evidente nei cani di otto mesi, e ancora più pronunciata negli animali che mostravano un "attaccamento insicuro" ai proprietari. Un fatto interessante: il tempo di risposta al comando del caregiver era più lungo rispetto a quando l'ordine veniva impartito da uno sconosciuto».

Risultati e conclusioni

I risultati dello studio hanno pertanto confermato i sospetti dei ricercatori:

«Molti sospettano da tempo che la pubertà influisca sul comportamento dei cani, ma non erano mai stati condotti studi scientifici a riguardo. Ora abbiamo qualche informazione in più e soprattutto le prove che si tratti di una fase passeggera» spiegano gli autori dello studio, e ci tengono ad aggiungere che in questa fase le punizioni e la poca comprensione da parte del padrone solo soltanto controproducenti.

Esattamente come accade ad un adolescente in piena lotta contro il mondo, prima che si affermi nell’età adulta, il suo carattere più equilibrato.

I risvolti di questo studio sono importanti perché molti cani che attraversano questa fase vengono restituiti o abbandonati per la mancanza di obbedienza e la difficoltà di gestione ma adesso sappiamo che si tratta di una fase passeggera che con un po' di pazienza e comprensione passerà.

«La pubertà è un momento delicato, i cani non sono più i teneri cucciolotti e hanno bisogno di attenzioni diverse», afferma la Dottoressa Asher dell’Università di Newcastle, e aggiunge:

«I nostri risultati indicano che esistono delle similarità tra noi e i nostri amici a quattro zampe a livello biologico e comportamentale, nonostante percorsi evolutivi differenti. Questo significa che abbiamo molte più cose in comune con i nostri animali di quanto si ritenesse in precedenza».