Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

5 cose che possiamo imparare dal nostro gatto

donna bacia un gatto cat-wow

5 consigli antistress che ci vengono dai gatti!

© Shutterstock

Oggi, 24 giugno 2020, in occasione del Cat World Domination Day, noi di Wamiz celebriamo questo giorno speciale con qualche astuzia antistress che possiamo imparare dai nostri amici gatti!

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 24/06/20, 12:58

I gatti sono delle creature meravigliose. Inutile negarlo. La loro presenza non solo ci fa compagnia, ma nei momenti più difficili ci aiuta ad alleviare lo stress e ad essere un valido sostegno nei periodi più bui della nostra esistenza.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui i gatti potrebbero essere sulla via della conquista del mondo, nello spirito di oggi, 24 giugno 2020, del Cat World Domination Day.

Per festeggiare ad elogiare la grazia di questo animale dagli occhi profondi e i movimenti sinuosi, abbiamo pensato che non ci fosse niente di meglio che prendere spunto dal suo modo di vivere per trarne consiglio.

Questo periodo post-lockdown può essere stressante e faticoso, ma seguendo al vostra buone stella (felina) lo stress scomparirà a ritmo di “Miao”!

I 5 consigli della specialista

Véronique Aïache, giornalista e specialista di benessere (e di gatti), che ha alle spalle diverse pubblicazioni che mettono in evidenza quanto bene ci fanno i nostri amici felini, ha stilato 5 piccoli consigli che possono rivelarsi molto utili per uno stile di vita antistress.

Tutti questi consigli sono tratti dall’attenta osservazione del comportamento felino.

1. La soglia di tolleranza

Micio ti si struscia addosso, fa le fusa dappertutto, ma quando si è stancato, se ne va. Se insisti nel volergli fare le coccole rischia qualche graffietto. Con una zampata veloce, infatti, il gatto dice a gran voce che la sua soglia di tolleranza è stata raggiunta.

Imparate, anche voi, a dire di no, senza sentirvi in colpa (e senza graffiare il vostro interlocutore!).

Accettare tutto dall'altra persona non solo mette in una situazione di dipendenza, ma può anche essere vista come un'ammissione di debolezza.

Questo è vero nel lavoro, nell'amicizia, nell'amore, con i propri figli. L'idea giusta? Dire di no offrendo un'alternativa.

2. Ricercare l’ordine

Non è assolutamente possibile che il gatto utilizzi una lettiera che non sia completamente pulita e cambiata spesso.

Micio ama l'ordine e sa come fartelo capire. Ecco perché passa il suo tempo a fare la toeletta.

Impara da questo atteggiamento. No, non vi stiamo invitando a utilizzare la lingua come asciugamano, ma a mettere ordine in casa per mettere ordine nella propria mente.

Schiaritevi le idee mettendo in ordine un mobile a settimana. E soprattutto, riordinate il vostro spazio psichico scegliendo con cura le priorità, mettendo il passato al suo posto e ragionando sul futuro senza ansia.

3. Bisogna restare Zen

Seguendo la scia del vivere senza ansia, dal gatto possiamo imparare a restare Zen. Cosa vuol dire?

Il gatto è un vero e proprio terapeuta, basti pensare che ha persino inventato la terapia delle fusa per guarire se stesso! Tutto questo grazie alle basse frequenze (tra i 25 e i 50 hertz) che emette.

Queste stesse frequenze vengono infatti utilizzate in ambito medico per il loro impatto benefico sullo stress.

Per sviluppare la vostra tranquillità, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Un’applicazione che insegni a gestire la respirazione, un po' di meditazione con mantra in sottofondo o un gong su una ciotola tibetana abbasserà immediatamente la produzione di cortisolo, l'ormone dello stress.

4. La ciotola mezza piena

Avete vissuto male il lockdown? Siete stati costretti ad essere separati dal vostro grande amore? Ancora oggi non vi siete abituati a questa “vita in maschera" o a lavorare da casa?

Lasciate perdere. Fate quello che fa il vostro gatto: godetevi il calore della vostra casa, una buona cena, guardate fuori dalla finestra in cerca di qualche uccellino…Oh no, forse questo no!

Insomma, guardate il vostro gatto: Re assoluto della pigrizia e viziato fino all’osso, Micio sa come rilassarsi con poco, basterà un gioco semplice e un divano comodo a farlo felice.

Impariamo da Micio che si accontenta di un tappo di sughero invece che di un topo con cui giocare, si fa coccolare come un matto per superare le frustrazioni sentimentali, si arrampica sulle tende per fare un po' di esercizio.

Come lui, bisogna compensare. Per esempio, scrivete i punti positivi e negativi della vostra giornata su un pezzo di carta. Man mano che si procede, si vedrà il bicchiere (o la ciotola) ben pieno piuttosto che tristemente vuoto.

5. La persistenza

donna e gatto al pc
Il gatto ottiene sempre ciò che vuole.© Shutterstock

Infine, il gatto è l’incarnazione di “insisti, persisti, raggiungi e conquisti”: si sdraia sulla tastiera del pc mentre lavorate, gratta furiosamente alla porta fino ad aprirla o miagola come un matto per ottenere da mangiare.

Questa è la sua routine quotidiana dalla quale possiamo imparare tanto.

Quindi, siate coerenti in ciò che volete e non esitate a chiedere! Che si tratti di un aumento o di una maggiore attenzione, dire forte e chiaro ciò di cui si ha bisogno è liberatorio e a forza di insistere si può benissimo ottenere quel che si vuole.