Tutti gli annunci di adozione

Pubblicità

Pastore belga “carabiniere” a caccia di polpette avvelenate (Video)

cane con conduttore dog-serious

Puma e la caccia alle polpette avvelenate.

© YouTube @Rete55

Oggi vi raccontiamo la storia di Puma, femmina di Pastore belga dell’Unità Cinofila antiveleno dei Carabinieri Forestali di Verbania: è suo il compito di scovare i bocconi avvelenati, che sembrano sempre più frequenti.

Di Serena Esposito , 17 lug 2020

Numerose le segnalazioni di bocconi avvelenati nella provincia di Varese: i Carabinieri forestali, che hanno sostituito il Corpo Forestale dello Stato si sono subito attivati per fronteggiare l’emergenza, con una alleata a quattro zampe, in prestito dal comando di Verbania in Piemonte.

Scopri i sintomi di un cane o un gatto avvelenato, e come comportarti!

Appelli e segnalazioni per bocconi avvelenati

Gerenzano, Uboldo, Origgio, sono solo pochi dei Comuni interessati dall’emergenza bocconi avvelenati che sta imperversando nella provincia di Varese, nelle ultime settimane.

Disgraziatamente non tutte le segnalazioni sono andate a buon fine e sono morti alcuni cani per l’ingestione di bocconi al veleno per lumache.

Sono intervenuti dunque i Carabinieri Forestali della provincia, che hanno avuto “una zampa” da Puma, in prestito per l’occasione, dal comando di Verbania.

Puma, dalla Spagna per aiutare i suoi simili

Puma è una splendida femmina di Pastore Belga nata in Spagna 9 anni fa; da quando era cucciola è stata addestrata per la ricerca di bocconi avvelenati dalla Guardia Civil Spagnola, per poi passare, grazie al progetto “EU Life Wolf Alps”, all’Unità Cinofila dei Carabinieri Forestali in Piemonte.

Dopo un ulteriore addestramento, dei conduttori e della stessa Puma, la Malinois è diventata a tutti gli effetti un membro del nucleo cinofilo antiveleno.

Intelligente, sveglia ed affettuosa, Puma è molto professionale quando si trova al lavoro: speriamo che grazie al suo intervento, si possano sventare avvelenamenti di altri cani!