Tutti gli annunci di adozione

Pubblicità

Furgoni provenienti dall'Italia fermati dalla dogana tedesca: la scoperta

Controllo-stradale cat-sad

Agenti alla dogana fanno una scoperta sconvolgente.

© Shutterstock

Quando i controllori tedeschi alla dogana fermano due furgoni per un semplice controllo di routine, non hanno idea di cosa stanno per scoprire. Un errore che costerà caro ai conducenti.

Di Coryse Farina , 27 lug 2020

Tutto inizia come un semplicissimo accertamento di routine: gli addetti al controllo doganale di Augsburg, in Baviera, fermano nel circondario di Günzburg due camioncini bianchi provenienti dall’Italia. Nulla di strano dato che controlli del genere si effettuano regolarmente. 

Tuttavia la presenza di alcune cose a bordo desta sospetti.

Una scoperta sconvolgente

Dopo aver fatto accostare i due conducenti italiani, gli agenti danno un’occhiata all’interno dei camion e subito notano diverse merci senza apposita dichiarazione fiscale. Inutile dire che questa “disattenzione” gli è valsa ben 461 euro di multa.

Ma non è finita qui, perché ispezionando con più attenzione, notano anche un trasportino con due cuccioli di gatto di poche settimane!

Gli animali erano incastrati tra le varie casse e pietrificati dalla paura. Tuttavia, è l’assenza di documenti a mettere in allerta gli agenti, che decidono immediatamente di sequestrare i felini e farli visitare dai medici.

Una multa molto severa

I trasporto di animali da una frontiera all’altra senza appositi documenti né dichiarazione, è costato caro ai conducenti dei due camion, costretti a pagare altri 3 mila euro di multa.

Senza contare poi che tutto ciò gli è valsa anche una segnalazione per violazione delle ordinanze sul trasporto di animali randagi. 

Quanto ai micini invece, rimarranno in un rifugio finché non saranno abbastanza grandi per poter essere dati in adozione.