Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

Una ragazza adottata raccoglie una cifra altissima per i cani randagi

Ragazza con cane dog-wow

A soli 14 anni ha raccolto una cifra altissima di donazioni per i cani abbandonati.

© Facebook @Shamala Swee Bee Tan

Una ragazza di soli 14 anni, abbandonata in un cestino di vimini e poi adottata, ha deciso di mettere tutta se stessa in una causa bellissima: aiutare gli animali dei rifugi. Così è riuscita a raccogliere una cifra altissima da offrire in beneficenza.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 05/08/20, 12:35

Una ragazza di 14 anni ha raccolto ben 14.000 dollari da destinare ai rifugi per cani anziani abbandonati, per aiutarli a trivare una nuova casa.

Un gesto, spinto dalla sua grande empatia, visto che anche lei è stata abbandonata e poi adottata.

La storia di Meena

Meena Kumar, questo il nome della ragazza, a nove mesi è stata trovata abbandonata in un cestino di vimini, in un campus universitario a Pune, in India.

Trovata in quella condizione, è stata portata in un orfanotrofio, dove ha trascorso un anno, prima di venire adottata da una famiglia di Mumbai, poi trasferitasi a San Jose, in California.

Proprio a Mumbai, crescendo, ha imparato ad amare gli animali, badando a una cucciolata di cani.

Poi, negli Stati Uniti, quasi ogni fine settimana faceva visita alla Humane Society o al Muttville Senior Dog Rescue, un rifugio per cani anziani abbandonati che salva oltre mille cani all'anno e sopravvive grazie al lavoro di volontari.

 

Regrann from @b_inspired_news @Regrann from @b_inspired_news - A 14-year-old girl has raised $14,000 to help senior...

Posted by Shamala Swee Bee Tan on Sunday, August 2, 2020

Un gesto bellissimo

Il sogno di Meena era quello di diventare una di loro, ma la sua giovane età non lo permetteva, perché doveva avere almeno 17 anni, mentre lei era ancora solo dodicenne.

La sua sensibilità le permetteva di capire cosa significasse essere abbandonati, per questo voleva aiutarli a trovare una nuova famiglia, come come era successo a lei. 

Come fare allora? Ci voleva un'idea alternativa che le è presto venuta: raccogliere donazioni. Ha inserito un annuncio per offrirsi come pet sitter. Ha creato la Pet Fairy Services e con tariffe di 35 dollari al giorno e dopo qualche anno di duro lavoro, è riuscita a raccogliere 7.000 dollare da donare al Muttville.

Grazie, poi, alla collaborazione con Intel, azienda per cui lavorava suo padre, quel numero è raddoppiato a 14.000 dollari. Il programma Intel Volunteer Matching Grant, infatti, incoraggia i dipendenti a donare tempo, denaro o lavoro a organizzazioni no profit.

Meena ha saputo sfruttare questo programma interno all'azienda, per perseguire la sua causa e renderla ancora più prolifica.

Con la speranza che la pandemia possa spingere le persone ad adottare i cani anziani, per farsi compagnia reciproca.