Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

“Se non ti porto non parto”, la Polizia di Stato contro l'abbandono animale

poliziotto seduto sul prato con cane dog-happy

L'agente cinofilo Giuseppe e la campagna "Se non ti porto non parto".

© YouTube @ poliziadistato

Periodo di vacanze si traduce molto spesso in periodo di abbandoni di animali. La Polizia di Stato ha, anche quest'anno, dato il via ad una campagna antiabbandono. Protagonisti: l'agente cinofilo Giuseppe e il suo Labrador Gino.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 14/08/20, 14:50, aggiornato il 17/08/20, 11:35

La Polizia di Stato, da sempre impegnata sulla tematica animale, anche quest’anno promuove una campagna contro l’abbandono degli animali, soprattutto durante la stagione estiva.

La campagna antiabbandono

L’Agente cinofilo della polizia Giuseppe e il suo “collega” Gino sono i protagonisti dello spot antiabbandono dal nome Se non ti porto non parto, con l'hastag #lamiciziaèunacosaseria.

Gino è un Labrador poliziotto da ricerca di esplosivi e Giuseppe è il suo proprietario.

Nel video che vi mostriamo, il giovane poliziotto ci fornisce alcuni pratici consigli per viaggiare in sicurezza con i nostri amici a quattro zampe, nel periodo estivo.

I consigli dell'istruttore cinofilo:

La campagna ha quindi come obiettivo quello di sensibilizzare tutti i proprietari di animali dicendoci che esistono delle alternative a questo gesto estremo verso il proprio animale domestico.

Tra i consigli che Giuseppe dispensa nel video della campagna antiabbandono, troviamo:

«Le soluzioni per abbandonarlo non mancano! A te il compito di decidere responsabilmente cosa fare», ricorda Giuseppe.

Inoltre, l’agente cinofilo ci ricorda che l’abbandono di animali è un reato e e che un cane randagio, oltre rischiare la sua vita in strada, è pericoloso perché può provocare gravi incidenti.