Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

La terribile storia di 38 Breton segregati in una stanza buia

cani breton dog-wow

Trentotto cani quasi tutti Breton erano rinchiusi in una stanza buia.

© Facebook @Claudia Rocchini

Una condizione orribile quella in cui 38 cani hanno vissuto per anni, segregati in una stanza buia, senza cure e in uno stato di salute davvero terribile. Ora cercano aiuto e casa.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 01/09/20, 13:36

Trentotto cani, quasi tutti di razza Breton, vivevano rinchiusi in una stanza buia di una villa di Marcignago di una 60enne.

Sono stati salvati dai volontari di rete Solidale Enpa e della sezione Enpa di Pavia e dopo essere stati curati, ora cercano casa.

Un terribile ritrovamento

I cani per anni hanno vissuto tutti insieme al buio all'interno di una stanza. Erano in condizioni di salute terribili, quando sono stati trovati. Molti di loro erano ricoperti di mosche, con le unghie lunghissime, spaventati e infastiditi dalla luce, visto che i loro occhi erano abituati alle tenebre.

Altri, affetti da nanismo, perché nati da consanguinei. Ricoperti di feci e urine, malnutriti e pieni di ferite, sono stati immediatamente portati via di lì, per essere curati, sverminati e rimessi in sesto.

Dalle prime ricostruzioni, pare che la proprietaria soffra di un disturbo ossessivo compusivo che la rende un'accumulatrice seriale di cani. A discapito dei poveri quattrozampe.

Adozioni del cuore

Dopo tanta fatica e l'aiuto di chi ha contribuito con cure mediche, donazioni e beni di prima necessità, ora i cagnoloni stanno bene, si sono ripresi anche se avranno bisogno di tanto amore per dimenticare il passato.

Sono pronti per per essere adottati. All'ENPA Pavia - Cascina Quadrifoglio - Parco Rifugio per gli Animali sono già arrivate dieci richieste di adozioni, ma ventotto cercano ancora casa.