Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Le vietano l’imbarco: Pip percorre 16000 km per tornare dalla famiglia

Cartello-con-scritte dog-wow

Pip percorre 16000 km per tornare a casa.

© YouTube @ Virgin Australia

A causa del Covid-19, i proprietari di Pip sono costretti ad abbandonarla dall’altro lato del paese. Settimane dopo, la cagnolina si mette in viaggio e percorre 16 mila km per ritrovare la sua famiglia.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 07/09/20, 07:35

Così come tante famiglie bloccate in Messico o in Sud America, anche i coniugi Zoe e Guy Eilbeck e i loro tre figli hanno avuto problemi per il ritorno in patria a causa del Covid-19.

La motivazione principale riguarda la loro Bassotta Pipsqueak.

Vietato l’imbarco ai cani

Tutta la famigliola originaria di Sydney (Australia), si trovava insieme al cane nella Carolina del Sud (Stati Uniti) quando è scoppiata la pandemia.

Avevano l’intenzione di fare un viaggio in nave lungo i continenti, purtroppo però le norme sanitarie messe in atto a causa del virus li costringono a cambiare i piani e decidere di tornare a casa.

Proprio al momento dell’imbarco però, il personale vieta l’entrata alla piccola Pip.

Convinti che le norme di sicurezza sarebbero durate solo poche settimane, Zoe e Guy decidono allora di partire lo stesso e lasciare la piccola Bassotta in America da un’amica.
Di certo, nessuno immaginava che il lockdown sarebbe durato così tanto.

 

Una cagnolina di nome Pip, diminutivo di Pipsqueak, si trovava nella Carolina del Sud insieme ai suoi proprietari quando...

Posted by Andrea Barbati on Thursday, September 3, 2020

Un viaggio lungo 16mila chilometri

Quando i coniugi si rendono conto che la pandemia non è pronta a scemare, iniziano a fare tutte le pratiche necessarie per autorizzare il rimpatrio di Pip che, nel frattempo, era stata anche trasferita da un’altra amica nella Carolina del Nord.

Dopo lunghi accertamenti sanitari, visite veterinarie e decine di documenti da firmare, Zoe e Guy ottengono il tanto sperato permesso.

Così, la piccola Pip parte per un lunghissimo viaggio. Percorre oltre 16mila chilometri passando per Los Angeles e la Nuova Zelanda.

Poi, dopo diverse settimane, riesce finalmente a riabbracciare la sua famiglia:

«Avevamo paura che non ci riconoscesse, ma quando ha sentito le nostre voci è corsa verso di noi. Rivederla è stata una felicità immensa», racconta Zoe con le lacrime agli occhi.

Adesso non gli resta che recuperare il tempo perso!