Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Uno studio rivela 5 tipi di proprietari di gatti: tu quale sei?

figura di un gatto davanti la luna notturna cat-wow

A quale categoria appartieni?

© Pixabay

Uno studio condotto dall'Università inglese di Exeter suggerisce che i proprietari di gatti rientrano in cinque categorie e che ognuno ha i propri tratti unici.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 12/09/20, 14:36

Il progetto di ricerca in corso di Exeter (Regno Unito), intitolato Cats, Cat Owners and Wildlife - in italiano, "Gatti, proprietari di gatti e fauna selvatica" mira a identificare come i proprietari gestiscono il comportamento e lo stile di vita del loro gatto nel tentativo di ridurre il numero di morti della fauna selvatica causate dal nostro amico felino.

Perciò... che tipo sei?

Lo studio effettuato su 56 proprietari di gatti, per lo più provenienti dal sud-ovest rurale, ha prodotto i seguenti 5 tratti della personalità dei proprietari di gatti:

1. Custodi coscienziosi

Il proprietario del gatto che comprende l'impronta ambientale ed ecologica del proprio animale domestico e si sente in qualche modo responsabile per il comportamento antisociale del proprio gatto.

2. Difensori della libertà

Il tipo liberale che considera qualsiasi restrizione al movimento del proprio gatto o menzione di auto-responsabilità come un attacco sovversivo.

3. Protettori interessati

Il gatto viene prima! E con questo il protettore lascia libero sfogo al gatto (anche se ciò significa che alcuni animali selvatici finiscono sul tappeto della porta d'ingresso).

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Candi Nash, MBA, Realtor (@candi.nash_kellerwilliams) on

4. Guardiani tolleranti

Simile al protettore, il guardiano tollerera il comportamento di caccia del proprio gatto. Sebbene il padrone sia consapevole del caos che un gatto può provocare in un vicinato, gli manca l'inclinazione a fare qualcosa al riguardo.

5. Il padrone “vivi e lascia vivere”

Il più rilassato dei cinque tipi. Quest'ultimo tipo di proprietari di gatti ignora l'impatto ambientale del girovagare dei felini.

Inoltre, è preoccupato dei pericoli che l'animale può incontrare per strada (incidenti, lotte con altri animali) ma non teme – a differenza del “padrone preoccupato” – altri tipi di pericoli come malattie o che il gatto venga ucciso.

I ricercatori mostrano i loro risultati per evidenziare le diverse prospettive dei proprietari di gatti e, così facendo, ottenere una maggiore comprensione dell'impatto che il gatto domestico ha sull'ambiente.