News :

Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Vaccino contro il Covid-19: i gatti potrebbero essere la soluzione

Anche se i gatti non possono contaminare l’uomo, la loro risposta immunitaria al Covid-19 potrebbe essere la chiave per la creazione di un vaccino. Scopriamo insieme cosa sostengono i ricercatori.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 08/10/20, 14:35

Da diversi mesi i ricercatori di tutto il mondo lavorano assiduamente alla creazione di un vaccino anti Covid-19.

Per adesso non esistono soluzioni concrete ma un gran numero di specialisti e veterinari è sempre più convinto che la chiave di tutto è racchiusa nei felini.

Sembrerebbe che la loro risposta immunitaria al Covid-19 sia migliore di qualsiasi altra specie animale.

Perché i gatti?

Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences lo scorso 29 settembre spiega perché i felini potrebbero essere cruciali per la produzione di un vaccino. 

Secondo i risultati delle analisi condotte su decine di gatti è emerso che questi ultimi sono molto sensibili e, in caso di contatto ravvicinato con esseri umani infetti, possono contrarre facilmente il Sars-Cov-2 e trasmetterlo ai loro simili.

Tuttavia, anche se possono contrarre il virus, nessun esemplare analizzato ha sviluppato patologie cliniche gravi. Ciò significa che possiedono una risposta immunitaria molto forte in grado di neutralizzare facilmente il virus ed evitare una nuova contaminazione.

Questa resistenza ad una nuova infezione sarebbe quindi la chiave per la creazione di un vaccino per i felini e di conseguenza anche per gli umani.

Sulla buona strada

Per questi ricercatori, i felini potrebbero essere una soluzione valida ed efficace.
Non ci resta quindi che attendere e proteggerci in attesa di risultati concreti.

Nota bene: Anche se i gatti possono contrarre il Covid-19, attualmente non esiste alcuno studio che conferma la possibilità che infettino l’uomo!