Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Le diverse reazioni di un cucciolo di Dalmata al suo riflesso (Video)

Questo cucciolo di Dalmata all'inizio sembra non prestare attenzione sul fatto che ci sia un "altro identico cane" di fronte a lui. Ma quando all'improvviso scopre la sua immagine riflessa nello specchio assistiamo a diverse e divertenti sue reazioni!

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 25/10/20, 14:37

Probabilmente molte persone che condividono la loro vita con un cane si sono divertite assistendo alle diverse reazioni dei loro amici a 4 zampe davanti agli specchi.

C'è chi si avvicina per vedere o annusare, chi si nasconde dall'altra parte, chi ignora totalmente, chi osserva stupito e c'è anche chi si mette a giocare con la propria immagine riflessa.

«Mamma, c'è un cane di fronte a me!»

Nel video che condividiamo con voi oggi, la reazione del suo protagonista, un cucciolo Dalmata, è molto varia e divertente!

In un primo momento il cagnolino non sembra accorgersi della presenza dello specchio. Ma quando lo farà, vedremo come si agita e stabilisce varie strategie mentali per gestire la situazione. Proprio come questo Cane d’acqua spagnolo!

Le esilaranti reazioni del piccolo Dalmata

All'inizio guarda e se ne va con la speranza sicuramente che l'altro cane scompaia. Ma quando lo vede apparire di nuovo, decide di provare a giocare con lui.

Non appena poi nota qualcosa di strano in tutto questo, colpisce lo specchio per spaventare l'altro animale e, alla fine, cerca di intimidire il suo riflesso abbaiandogli contro.

«La trama si infittisce», deve aver poi pensato. Quindi, alla fine, sceglie la strada più sicura: ovvero cercare di arrampicarsi nel letto della sua famiglia umana per sentirsi forse più protetto da quella strana situazione.

I cani riconoscono la loro immagine riflessa allo specchio?

Premettendo che i sensi più sviluppati dei cani sono l'olfatto e l'udito, la vista non è un organo fondamentale per Fido.

Il cane è molto intelligente ma non sembra avere percezione di se stesso, come è il caso di pochissime specie animali, quali l'uomo (il bambino percepisce se stesso solo intorno ai 18 mesi di vita), le grandi scimmie (tranne il gorilla) e stranamente anche la gazza ladra.

Tuttavia, sull'argomento del riconoscimento del proprio "io" da parte dei cani, la scienza sta ancora indagando se questi ultimi comprendono o meno il meccanismo della loro immagine rilfessa allo specchio.