Pubblicità

gatto sorpreso con sfondo naturale

Un'incredibile scoperta è avvenuta in Perù.

© Shutterstock (foto illustrativa)

Perù: enorme gatto di 2000 anni scoperto in un sito archeologico

Di Ilenia Colombo Redattrice | Community Manager

Pubblicato il aggiornato il

Ha oltre 2.000 anni questo enorme felino, scoperto sulle aree di Nazca e Palpa, nel deserto peruviano. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Un geoglifo lungo 37 metri, visibile solo da un'altitudine molto elevata, è stato appena notato la scorsa settimana in Perù, sul sito archeologico di Nazca e Palpa, classificato come patrimonio mondiale dell'Unesco.

La scoperta di questa linea tracciata sul terreno è avvenuta per caso durante alcuni lavori di manutenzione.

Uno dei primi disegni realizzati ma l'ultimo ad essere ritrovato

Il gigantesco disegno del felino, tracciato rimuovendo le pietre per rivelare la sabbia bianca nascosta sotto, si trova «su un pendio abbastanza ripido soggetto agli effetti dell'erosione naturale», spiega il Ministero della Cultura del Perù.

Adesso è uno delle migliaia di altri disegni presenti sul sito, tra cui altri animali (colibrì, scimmia e pellicano), piante ed esseri fantastici realizzati tra il 500 a.C. e il 500 d.C.

Tuttavia, questo felino sarebbe più antico degli altri geoglifi. Infatti, secondo le caratteristiche stilistiche del modello, gli esperti sostengono che risalga alla fase di Paracas.

Ci sono ancora altri disegni da trovare

Negli ultimi anni l'utilizzo dei droni ha permesso la scoperta di una serie di geoglifi. Inoltre, Johny Isla, capo archeologo del sito peruviano, ha affermato alla stampa spagnola Efe:

«È abbastanza sorprendente notare che troviamo ancora nuovi disegni, ma sappiamo anche che ce ne sono ancora altri da trovare».
Altri articoli su...

Cosa ne pensi di questa notizia?

Grazie per il tuo feedback!

Grazie per il tuo feedback!

Lascia un commento
Collegati per commentare
Vuoi condividere questo articolo?