Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

L'esilarante disaccordo tra un uomo e un Catahoula! (Video)

Chi vive con un cane sa che è il primo sospettato quando succede qualcosa in casa. Colt, il cane di questa storia si difende, ma non esattamente come immagini!

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 21/11/20, 10:44

Colt Blue è un cucciolo insolito. Per cominciare, è un Catahoula, un tipo estremamente raro di cane allevato dai primi coloni francesi nello stato americano della Louisiana.

Conosciuti anche come cani leopardo, i Catahoula hanno un manto con macchie di varie tonalità del marrone e occhi espressivi dall'aspetto decisamente umano.

Un cane "speciale"

Questi esemplari hanno anche una meritata reputazione di essere un po' fuori dal comune. E questo è certamente il caso di Colt, che ha una strana abitudine che farebbe dire anche al più grande amante dei cani: «Basta amico, adesso tai esagerando!». 

Colt Blue, per ragioni che vanno oltre la comprensione di chiunque, ama strofinare il sedere contro il sedile di suo papà umano ogni volta che vanno a fare un giro col furgone. Vedi, ti abbiamo detto che Colt era un cane speciale!

L'incorreggibile... Colt!

Quindi cosa ha da dire Colt a riguardo? Bene, i suoi proprietari hanno recentemente filmato una conversazione su questo problema. E a quanto pare, Colt Blue è impenitente al 100%!

La clip inizia con il padrone di Colt che, rivolgendosi al quattrozampe, esclama: «Strofini il tuo sedere sul mio poggiatesta!».

Colt poi fissa l'uomo, ma non con gli occhi da cucciolo "dispiaciuto". Al contrario, il suo è uno sguardo di sfida che accompagna con abbai che sembrano dire:

«E allora? Sono un cane. Cos'altro ti aspettavi?»

L'uomo cerca di spiegare che queste cose non accadono in una società civile. Ma Colt non ne vuole sapere niente di tutto ciò. Continua a difendersi a modo suo finché il suo padrone non si arrende!

Colt ha decisamente vinto questa battaglia. Ci chiediamo se suo padre non vede l'ora del suo prossimo viaggio in macchina insieme al cane... Ma questa è un'altra storia!