Cerchi cibo per i tuoi pet? Clicca qui

Pubblicità

Un gatto può contrarre debiti? La particolare storia di Chang

gatto in primo piano cat-wow

Un gatto torna a casa con un biglietto al collo molto particolare.

© Facebook.com/Zycie stolicy

Quella sollevata dalla storia di un gatto in Thailandia apre le porta a una domanda insolita quanto importante: può, un gatto, contrarre un debito? 

Di Nina Segatori

Pubblicato il 03/12/20, 13:35, aggiornato il 08/02/21, 15:38

Un gatto smarrito è tornato a casa, ma attaccato al collo aveva un bigliettino. Quando il suo padrone, incuriosito, l'ha letto è rimasto senza parole.

Il suo amico a 4 zampe aveva contratto un debito che ora il creditore si aspettava che venisse saldato proprio dal padrone. Hai mai pensato a questa eventualità?

Un gatto goloso

Quando il suo gatto è scappato di casa, il padrone Chang Fuak non si è allarmato troppo, visto che il suo felino ha da sempre l'abitudine a uscire da solo e poi tornare. 

Quello che non si aspettava, però, è che tornasse con un biglietto legato al collo con un nastrino. Al suo interno era riportato un debito che Chang doveva pagare.

Il suo gattone, infatti, si era recato al mercato del pesce e il venditore non era riuscito a resistere agli occhioni imploranti, così gli aveva allungato uno sgombro.

Contentissimo, il gatto, era tornato due volte ancora, ricevendo in tutto tre sgombri, che aveva mangiato con gran gusto e felicissimo del suo nuovo fornitore ufficiale di pesce!

Un debito inaspettato

Il pescivendolo, però, ha pensato che qualcuno dovesse pagare, così ha attaccato al collo del micione un biglietto con il prezzo e i recapiti da contattare per saldare il debito.

Non si sa se, alla fine, Chang abbia deciso di pagare, ma una domanda sorge spontanea. Chi paga se il gatto, uscendo da solo, ruba o rompe qualcosa? Davvero il padrone è tenuto a saldare certi tipi di "debiti"? 

Sicuramente vige la regola del buon senso, ma di certo, è bene, dopo aver letto la storia di Chang, avere un occhio di riguardo rispetto alla questione.