Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Cosa pensa un gatto ricoverato? La storia di Trilli

gatta dog-wow

Trilli è una gattina in degenza che nella testa ha un mondo di cose.

© Diego Manca

Chissà cosa passa per la testa di una gattina "costretta" a passare dei giorni in degenza dal veterinario? La storia di Trilli apre un mondo inesplorato.

 

Di Nina Segatori

Pubblicato il 07/12/20, 07:35

Trilli è una gattina in degenza in un ambulatorio veterinario, che mentre si riprende dall'intervento subìto, esplora il mondo accanto a sé e familiarizza con i suoi "compagni di sventura".

A raccontare la storia è il suo veterinario, Diego Manca che, attraverso il linguaggio del corpo e l'espressione degli occhi, ha cercato di interpretare il mondo interiore della gattina.

La storia di Trilli

Trilli è una micia ricoverata in degenza nell'ambulatorio del Dottor Diego Manca. Ha subìto un pesante incidente e dopo l'intervento è stato necessario un ricovero di diverse settimane, per far in modo che si riprendesse del tutto. 

L'incidente è stato duro, le ha causato diversi danni fisici, perdita di una parte della memoria e un trauma psicologico difficile da superare.

Osservandola ogni giorno il veterinario si è chiesto cosa passasse per la sua testa, mentre vedeva i dottori all'opera o mentre condivideva gli spazi con altri animali in cura. 

Un mondo interiore

Tutti i dettagli della storia di Trilli sono stati raccolti nel libro Trilli. Riflessioni di una gatta in degenza, che  racconta le ipotetiche riflessioni della gattina, che sono preziose lezioni di vita per noi umani.

La vita di Trilli è ricca di dolore, ma anche di sorprese e soprattutto di nuovi amici, come i cani che ha conosciuto nell'ambulatorio, con i quali dimostra che può esserci empatia nonostante la natura li voglia "nemici". 

Non perdetevi questo libro, emozioni e riflessioni assicurate! Un'idea di regalo di Natale perfetta per un'amante dei gatti!