Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Pastori Svizzeri scomparsi: il disperato appello dei proprietari

Due-pastori-svizzeri dog-sad

Continuano le ricerche per Chelly e Blue.

© Facebook @Maurizio Albesano

Anche se sono passati venti giorni dalla scomparsa dei due cani, i proprietari non si danno per vinti e continuano le ricerche.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 07/12/20, 14:36

Sono passate quasi tre settimane dalla scomparsa di Chelly e Blue i due cani di razza Pastore Svizzero di Maurizio Albesano e tutta la sua famiglia.

L’uomo, insieme alla moglie ed alle due figlie di 15 e 17 anni, nonostante l’angoscia, continua le ricerche.

Fuggiti da soli?

Tutto ha inizio la mattina del 17 novembre quando, alzandosi per andare a lavoro Maurizio si rende conto che il cancello del giardino di casa è aperto e che di Chelly e Blue, una mamma e suo figlio di 6 e 2 anni, non c’è più traccia.

La paura e lo sconforto sono immediati, ma senza esitare tutta la famiglia inizia a cercare i cani nei dintorni di Trofarello (Torino).

Viene poi creata una pagina Facebook chiamata «In cerca di Chelly e Blue» per mobilitare il vicinato e i paesi limitrofi, e viene addirittura utilizzato un cane molecolare. L’animale di nome Liam, ha delimitato un perimetro nel quale i due cani avrebbero dovuto trovarsi, ma neanche questo è servito a ritrovare gli animali.

A distanza di quasi tre settimane, dei due pastori bianchi non ci sono tracce, ma le ricerche e gli appelli continuano.

Un legame speciale

Il giallo intorno alla sparizione dei due animali resta intatto. Che siano scappati di propria volontà, o rapiti, ad oggi non si può sapere.

Quello che è certo però, è che i due cani erano legatissimi alla famiglia Albesano.

«Ogni giorno mi affaccio alla finestra immaginando che tornino, controllo continuamente il cellulare sperando in qualche segnalazione da parte di privati o dei canili dei comuni vicini, e quando sento abbaiare spero sempre che siano loro. Ma io continuo a cercarli, perché senza di loro la nostra vita non è più la stessa», racconta Maurizio, il quale aveva un legame indissolubile con Chelly e Blue, tanto da non separarsene mai, nemmeno durante le vacanze estive.

A questo punto non ci resta che sperare che qualcuno li riconosca e li riconduca ai legittimi proprietari.