Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Muore il gatto della chiesa: il sacerdote gli prepara un funerale

gatto-in-chiesa cat-wow

Muore la gatta della Cattedrale.

© Facebook @Southwark Cathedral

Il gatto che abitava la Cattedrale di Southwark è passato a miglior vita. Per onorare il felino tanto amato, il sacerdote gli riserva un funerale emozionante.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 25/12/20, 14:00

Tutto ha inizio nell’inverno 2008 quando un gattino affamato e infreddolito, trova un piccolo spazio libero vicino al condotto termico del presbiterio della Cattedrale di Southwark a Londra e decide di rifugiarcisi dentro.

Non appena il parroco lo scopre, intenerito da tanta dolcezza, gli consente di rimanere a patto che in cambio il felino lo aiuti a scacciare i ratti che si aggiravano per la Cattedrale. Così detto, fatto!

Da quel momento e per i successivi 12 anni, la piccola Doorkins ha vissuto nella Cattedrale godendosi cure, cibo e un riparo, ricambiando sia con le sue doti da cacciatrice, che attirando i fedeli in chiesa.

 

We are sad to announce that Doorkins Magnificat, the Southwark Cathedral cat, died peacefully on Wednesday 30 September....

Posted by Southwark Cathedral on Friday, October 2, 2020

Una cerimonia funebre in suo onore

Dopo 12 anni, lo scorso 30 settembre la piccola Doorkins viene a mancare. Il dolore del parroco e di tutta la comunità che aveva imparato ad amarla è grande.

Per onorare la sua memoria quindi, sotto l’approvazione di tutti il sacerdote Andrew Nunn decide di seppellirla nel cortile della chiesa, dedicandole un discorso ricco d’amore e sentimento ringraziando Dio per avergli dato una compagna d’avventura così meravigliosa. 

Lo scorso 28 ottobre poi, si è anche svolta una cerimonia funebre nella Cattedrale, durante la quale il sacerdote ha detto:

«Molti credono che i gatti non meritino cerimonie e preghiere e che la loro morte debba procedere in silenzio e senza commenti. Ma non sono d'accordo, anche se non sono molto un'amante dei gatti, o almeno non lo ero finché non l'ho incontrata. Questo piccolo gatto si è presentato alla nostra porta, ci ha scelto e ha deciso di restare. Ha cambiato le nostre vite e ci ha aiutato nella nostra missione».

Ha poi aggiunto: «È riuscita ad attirare più persone in questo posto di quante io potrò mai fare», ritrovando momentaneamente il sorriso.

L’affetto di migliaia di persone

La cerimonia è stata mandata in diretta online e ben 22.473 persone hanno assistito a questo ultimo saluto.

Il sacerdote Nunn ha anche aperto una pagina online in onore di Doorkins ed ha fatto stampare cartoline con la sua immagine, dei gesti semplici che però sottolineano il gran riconoscimento per il felino.
È proprio vero che gli animali sanno come guadagnarsi il nostro più totale amore.

Anche la regina Elisabetta II ha conosciuto Doorkins. Nonostante abbia sempre avuto principalmente cani, ha adorato la piccola felina nel momento esatto in cui l’ha vista.