Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Polizia Ferroviaria interviene per un salvataggio speciale

gatto-bloccato cat-wow

Un salvataggio miracoloso sulla ferrovia.

© Ufficio Stampa Oipa Italia

La Polizia Ferroviaria, in collaborazione con l'Oipa di Chieti, è intervenuta per un salvataggio che ha richiesto lo stop a tutti i treni. Ecco cosa è successo.

Di Nina Segatori

Pubblicato il 17/12/20, 16:06, aggiornato il 21/12/20, 17:27

La Polizia ferroviaria, su richiesta dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa), sezione di Chieti, ha fermato la notte del 15 dicembre tutti i treni per 45 minuti sulla linea ferroviaria Adriatica per salvare un gatto da morte certa.

Il micio era rimasto bloccato in una parte pericolosissima della ferrovia all'altezza di Pescara. Dopo una giornata di interventi e prove, tutti i treni sono stati bloccati e il gattino è stato messo in salvo.

Una chiamata urgente

Tutto è cominciato alle 14,30, quando alla delegata Oipa di Chieti, Nunzia Perrot, è arrivata una segnalazione particolare e urgente: un gatto era bloccato sulla barriera antirumore della ferrovia.

I Vigili del Fuoco avevano già provato a salvarlo, ma era impossibile visto che il viavai dei treni rendeva l'intervento inattuabile.

«Siamo andati subito sul luogo per tentare di salvarlo insieme ad alcuni volontari dell’Associazione animalisti di Pescara e ci assale un senso di impotenza».

Un intervento decisivo

Così i volontari hanno deciso di chiamare la Polfer, la Polizia Ferroviaria, affinché potesse fare qualcosa di importante, come fermare i treni. 

«Gli agenti della polizia ferroviaria arrivano in pochi minuti e si rendono conto che, senza un loro intervento, il gatto non avrebbe avuto alcuna possibilità di sopravvivere e che purtroppo non sarebbe bastato fare salire i vigili del fuoco sui binari: era necessario fermare i treni per evitare che il gatto spaventato e ferito scappasse sui binari e finisse sotto un treno», ha raccontato la Perrot.

Nel pomeriggio finalmente, non appena fermate tutte le corse, i Vigili del Fuoco, gli agenti della Polfer e un volontario con trasportino e gabbia, sono riusciti ad avvicinarsi al gatto.

Era stravolto, sporco di sangue, spaventatissimo, ma vivo e vegeto. Un salvataggio miracoloso a cui tutti hanno contribuito, persino i passeggeri, accettando felicemente i disagi per una buona causa.