Cerchi cibo per i tuoi pet? Clicca qui

Pubblicità

Animali domestici e Brexit: ecco cosa cambia per viaggiare

cane-bandiera-inglese-e-passaporto dog-cat-serious

Cambiamenti per animali dopo la Brexit.

© Facebook @Chessington Veterinary Surgery

Con l’uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, l’Oipa segnala le modifiche messe in atto riguardo gli spostamenti con animali domestici. 

Di Coryse Farina

Pubblicato il 05/01/21, 14:08, aggiornato il 08/02/21, 15:38

Anno nuovo, nuove leggi e nuove misure. Dal 1 Gennaio 2021, il Regno Unito è ufficialmente fuori dall’Unione Europea e ciò comporta cambiamenti per tutti i cittadini riguardo l’immigrazione, le regole del commercio, lo studio, il turismo, il settore finanziario e tanto altro ancora.

Per quanto riguarda gli spostamenti con animali, invece, cosa cambierà? L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) segnala le modifiche messe in atto dai governi.

 

💼✈️🛳️🚂Pet Travel to Europe from 1 January 2021🚂🛳️✈️💼 https://www.gov.uk/guidance/pet-travel-to-europe-after-brexit "The...

Posted by Chessington Veterinary Surgery on Monday, August 17, 2020

Dall’UE al Regno Unito

Per tutti coloro che dovranno effettuare spostamenti con cani, gatti o furetti verso il Regno Unito, non ci saranno modifiche sostanziali.

I documenti richiesti sono sempre gli stessi: libretto sanitario con le recenti vaccinazioni, un passaporto emesso prima del 1 Gennaio 2021, ed è necessario che l'animale sia munito di microchip.

Dal Regno unito all’UE

Al contrario invece, per coloro che dovranno spostarsi dal Regno Unito verso l’Europa, i cambiamenti sono numerosi.

Sarà possibile viaggiare con il proprio animale, ma gli attuali passaporti perderanno tutta validità. Bisognerà dunque munirsi di una nuova speciale certificazione veterinaria chiamata Animal Health Certificate (AHC) che comprovi:

  • La presenza di un microchip;
  • L’effettuazione di una vaccinazione contro la rabbia datata di almeno 21 giorni prima della data prevista per il viaggio;
  • L’effettuazione di un trattamento contro la tenia.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale del governo, il certificato, inoltre, dovrà essere richiesto massimo 10 giorni prima della partenza (dato che sarà valido solo per 10 giorni), potrà essere utilizzato per un solo viaggio all’estero e, una volta effettuato lo spostamento, avrà una validità di quattro mesi dalla data di rilascio.

Per gli italiani che dovranno spostarsi nel Regno Unito, non vi sono dunque particolari cambiamenti. Chi dovrà entrare in Europa, invece, dovrà seguire nuove regole.