Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Salvato dall’Oipa di Cremona, Nino ritrova la serenità

cane-dentro-una-gabbia dog-angry

Nino ritrova la felicità.

© Facebook @OIPA

Grazie all’intervento dei guardiani dell’Oipa di Cremona, Nino ha smesso di soffrire. Dopo anni di maltrattamenti, adesso è in buone mani.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 12/01/21, 13:10

Nino, contrariamente a molti animali randagi e senza una famiglia, dei proprietari li aveva. Una fortuna, penserete. Tuttavia non è stato esattamente così.

I padroni del giovane animale non si occupavano di lui come avrebbero dovuto. Anzi, il cane meticcio era abbandonato a se stesso e maltrattato.

Condizioni disumane

Quando i volontari dell’Oipa di Cremona ricevono una segnalazione anonima, non esitano un attimo a verificare la veridicità dei propositi. Si recano sul posto e dopo una rapida occhiata al cortile in cui si trova il cane, subito hanno la conferma.

Nino è sporco, magro, triste e solo.

Abbandonato tra quelle quattro mura, l’animale non disponeva nemmeno di una cuccia per ripararsi dal freddo e dal sole cocente estivo. Mangiava solo pane raffermo mischiato a terra e fango e si dissetava con l’acqua piovana. Niente passeggiate, niente giochi all’aperto, niente coccole.

Delle condizioni disumane che lo spingevano ad ululare di continuo alla ricerca di aiuto.

 
Posted by OIPA on Monday, January 11, 2021

Di nuovo felice

Con il supporto della Polizia Locale, Nino viene sequestrato e portato in una clinica veterinaria per dei controlli.

 
Posted by OIPA on Monday, January 11, 2021

L’animale risulta essere sottopeso, pieno di pulci e di grovigli al mantello, ma tutto sommato in buona salute. I medici veterinari lo sottopongono quindi a flebo, vaccini e test per verificare l’assenza di malattie come leishmaniosi e filariosi.

 
Posted by OIPA on Monday, January 11, 2021

Non appena si sarà ripreso completamente, potrà essere dato in adozione. Grazie ad una telefonata anonima ed al buon cuore dei volontari, la vita di Nino è cambiata radicalmente.

 
Posted by OIPA on Monday, January 11, 2021