Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Insulti al cane del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden

cane-pastore-tedesco-di-joe-biden dog-wow

Bisogna guardare oltre le apparenze...

© Instagram @joebiden

Durante una trasmissione televisiva, si è svolto un dibattito inimmaginabile tra due storici sul Pastore Tedesco del nuovo presidente americano Joe Biden.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 23/02/21, 11:06

Molti presidenti americani hanno avuto un cane. Ad eccezione del presidente uscente Donald Trump. Ma l'attuale inquilino della Casa Bianca, Joe Biden, ha ripreso la tradizione stabilendovisi con i suoi due cagnolini, Champ e Major.

Orgoglioso dei suoi due Pastori Tedeschi, il presidente degli Stati Uniti non si aspettava di certo il dibattito che si è svolto il 20 febbraio sul canale conservatore Newsmax. In effetti, due storici hanno discusso su... il più anziano dei suoi due cani.

«Troppo vecchio, brutto e trascurato»

Il presentatore Greg Kelly, che aveva invitato due specialisti di storia presidenziale sul suo studio televisivo, ha mostrato loro una foto di Champ.

Il cane di 12 anni è stato poi semplicemente biasimato dai due esperti, che l'hanno giudicato troppo vecchio, brutto e trascurato.

Peggio ancora, hanno aggiunto che l'animale era assolutamente indegno di un presidente degli Stati Uniti! La sua scarsa igiene generale e il fatto che fosse mal pettinato lo avrebbero reso «disgustoso» al punto da essere paragonato a un cane "da discarica".

Dopo questa pioggia di commenti umilianti, dichiararono che il povero Champ non poteva competere con i suoi predecessori canini come Victory, l'Epagneul Breton di Ronald Reagan, o Millie, lo Springer Spaniel Inglese di George Bush.

Oltre le apparenze

Insomma, un dibattito assurdo! L'aspetto fisico del cane ovviamente non ha alcun impatto sulle sue qualità di animale domestico e ancor meno sulle qualità del suo padrone a presiedere il Paese.

Inoltre, il presidente americano è molto orgoglioso dei suoi due Pastori Tedeschi adottati da un rifugio e questo è per fortuna il più importante.