Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Dopo il temporale, questi cani non sono più gli stessi

cane-bianco-e-marrone-vicino-una-pozzanghera dog-sad

I cani hanno dovuto essere evacuati a causa delle inondazioni.

© Facebook @ SOS Perrera de Los Barrios

La tempesta Filomena ha provocato allagamenti in un canile spagnolo e ha indotto i volontari a mobilitarsi per trasferire i cani in famiglie affidatarie. 

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 24/03/21, 07:21

Immagina di vivere per alcuni giorni l'esperienza che desideri nella tua vita. Ma poi, devi tornare alla tua normalità. Vorresti ritornare alla nuova vita che hai conosciuto, giusto?

I cani di SOS Perrera de Los Barrios hanno ottenuto ciò che desideravano tanto: stare in una casa. Tuttavia, è stato solo per pochi giorni, un sogno effimero che è svanito, paradossalmente, dopo il sorgere del sole. Sono dovuti tornare nelle loro gabbie.

Le inondazioni costringono i cani a scappare

La tempesta Filomena di circa due mesi fa ha provocato allagamenti nel sud della provincia di Cádiz, in Spagna, interessando anche il canile di Los Barrios.

Il canile, che già aveva conosciuto in passato i danni causati da una tempesta, ha scritto un disperato aiuto in un post su Facebook, chiedendo a tutti se potevano ospitare i cani della struttura.

I cani più piccoli hanno trovato presto case adottive, il problema erano i cani di grossa taglia.

Molti di loro erano cani di grandi dimensioni e sono stati trasferiti al piano terra della piscina comunale coperta, uno spazio concesso in quei giorni dal Comune di Los Barrios.

 

Traslado de perros desde la protectora SOS Perrera Los Barrios a las instalaciones de los bajos de la piscina municipal...

Posted by RadioSol Los Barrios on Friday, January 8, 2021

«In canile non ci torno!»

Dopo un weekend folle, è arrivata la calma.

«Siamo sorpresi dal cambiamento avvenuto sul suo volto, un'espressione di felicità che durante l'anno e mezzo che è stato in canile, non abbiamo mai visto», parlando di Ares, uno dei cani.

Perché questo cambiamento in Ares? Il cane ha conosciuto in questi giorni il calore di una casa. La sua casa adottiva ha poi cercato attivamente una famiglia per la vita per lui finché non torni al canile.

«Siamo rimasti colpiti dalla sua obbedienza, è molto giocoso ma allo stesso tempo calmo», dicono.
 

🧸ARES ES COMO UN OSITO DE PELUCHE🧸 Queremos encontrar un buena familia para nuestro querido Ares. Por el tema de la...

Posted by SOS Perrera de Los Barrios on Sunday, January 10, 2021

E Ares non è l'unico cane che non vuole tornare in una gabbia. Luna, Cross, Amigo, Chanel, Flamenca… sono tanti che per pochi giorni hanno conosciuto l'affetto di una famiglia, tanto che è cambiata l'espressione sui loro volti.

Non è giusto che un animale viva in una gabbia. Speriamo che questi adorabili quattro zampe abbiano ritrovato ciò che avevano temporaneamente assaporato.

Se anche tu vuoi dare una casa e tanto amore a un cane o un gatto, consulta la nostra rubrica Adozione!