Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Covid-19: come vivere al meglio la pandemia con cani e gatti

donna-al-pc-con-cane-accanto dog-cat-serious

Consigli utili per chi vive con cani o gatti durante la pandemia da Covid-19.

© MT-R / Shutterstock

Stress causato dalla situazione pandemica e lavoro da casa stanno cambiando le relazioni tra proprietari e cani o gatti. Ecco alcuni consigli dei veterinari.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 02/04/21, 13:30

Fino al 30 aprile l'Italia sarà suddivisa soltanto in zone rosse e arancioni, con un restringimento quindi delle norme atte a frenare la propagazione del Coronavirus.

Oltre a ciò, il week-end di Pasqua e Pasquetta, dal 3 al 5 aprile incluso, scatta il regime più restrittivo in tutta Italia: tutto lo stivale sarà in zona rossa.

Sono molti i proprietari di animali domestici che si domandano come comportarsi quando ci si trova in questa situazione. Ecco alcuni consigli per vivere in serenità questo periodo difficile per tutti.

Consigli per chi ha un cane: prediligere una routine di qualità

Secondo quanto riportato da ansa.it, la Dottoressa Maria Chiara Catalani, veterinaria esperta in comportamento e Presidente della S.I.S.C.A. (Società Italiana di Scienze del Comportamento Animale), spiega che nell'ultimo anno si è assistito ad una maggiore presenza in casa e ciò ha portato a conseguenze sia positive che negative nelle relazioni con i nostri cani.

Gli aspetti positivi

I risvolti positivi riguardano una migliore conoscenza e maggiore attenzione ai bisogni dell'animale, soprattutto grazie alla maggiore quantità di tempo trascorso con i quattrozampe.

Gli aspetti negativi

I lati meno piacevoli possono riguardare l'accentuazione dello stato di dipendeza affettiva che il cane aveva già con il proprio padrone.

I continui cambiamenti, le diverse organizzazioni della giornata e la presenza continua degli umani in casa con annessi stati di tensione e stress provocano un certo disagio per il nostro amico a quattro zampe.

Come riconoscere il disagio nel cane?

I segnali di stress che il cane manifesta e a cui dobbiamo prestare attenzione sono principalmente:

Cosa fare per rasserenare Fido?

Per tranquillizzarlo, bisognerà prima di tutto ricreare quella routine che si è persa, cercando di trascorrere del tempo di qualità insieme al proprio cane, coccolandolo e confortandolo anche mentre stiamo lavorando, ad esempio.

«Il tempo di qualità non significa necessariamente aumentare il tempo insieme, ma vivere in modo più ricco a livello emozionale il tempo trascorso insieme», chiarisce la Dott.ssa Catalani.

Consigli per chi ha un gatto: rispettare tempi e spazi

Dall'inizio della pandemia con conseguente lockdown in casa, i gatti vivono una situazione stressante legata ad una serie di fattori che includono il carattere del felino nonché i cambiamenti dell'organizzazione in casa, la presenza costante degli umani e la netta riduzione delle abitudini che prima i gatti avevano.

Si è ridotta drasticamente la privacy, la tranquillità e il riposo di cui i gatti hanno bisogno e che fa parte della loro natura felina.

«Per qualche gatto è bello avere sempre qualcuno intorno a cui chiedere di giocare o le coccole, ma per altri è fonte di stress», spiega la Dott.ssa Sabrina Giussani, medico veterinario esperto in comportamento e Presidente Senior di S.I.S.C.A.

Oltre a questi aspetti, i gatti percepiscono la tensione e lo stress che si respira in casa, per cui possono "assorbire" questo stato emozionale diventando quindi, a loro volta, ansiosi e stressati.

Come riconoscere se il gatto è stressato?

I segnali di un eventuale disagio nel micio possono includere sintomi simili a quelli del cane, e tra questi citiamo:

Cosa fare per miglirare lo stato d'animo del gatto?

Per tranquillizzare il nostro gatto possiamo creare una routine più rigorosa cercando inoltre di non trasmettere la nostra ansia o stati d'animo negativi all'animale.

«Creare più spazi per il riposo, fare più pause gioco, rispettare i suoi tempi - lasciarlo dormire, non forzarlo nelle attività, coccolarlo se cerca le coccole - sono le azioni per aiutarlo a recuperare serenità», consiglia la Dott.ssa Giussani.