Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Durante il lockdown crescono le adozioni: il bilancio dell’OIPA

gatto-e-giovane-donna dog-cat-happy

Nuovi record per l'Oipa.

© Facebook @OIPA

I dati dell’OIPA parlano chiaro: in un anno di lockdown è cresciuto il numero di adozioni di cani e gatti nel paese.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 08/04/21, 14:00

Sono dati rassicuranti e incoraggianti quelli pubblicati dall’Osservatorio sulle adozioni e il randagismo dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa): in Italia, la pandemia da Coronavirus e il numero sempre crescente di persone a casa, ha favorito le adozioni di cani e gatti.

Cerchi anche tu cani e gatti da adottare? Visita la nostra pagina di adozioni!

Qualche cifra

Solo l’Oipa, nel 2020 è riuscita a trovare una dimora fissa e una famiglia a ben 3.586 animali, un numero sensibilmente maggiore rispetto ai 3.105 dell’anno precedente.

Il presidente Massimo Comparotto si dice quindi molto orgoglioso e soddisfatto di questi grandi miglioramenti:

«Si tratta di un dato molto positivo, reso possibile tanto dall’aumento del numero dei nostri volontari, quanto da una maggiore sensibilità dimostrata dalle persone nei confronti degli animali senza casa».

Non solo adozioni

Tra i dati positivi del 2020, non ci sono solo le adozioni. Sono cresciuti anche gli interventi di soccorso e cura di animali domestici feriti e animali selvatici, così come le donazioni di crocchette e alimenti vari ai gattili e canili.

Sempre i volontari dell’Oipa, nel 2020 hanno soccorso e curato 3.672 animali (1.503 cani, 1.773 gatti e 396 esemplari tra uccelli e roditori), rispetto ai 3.272 del 2019, ed hanno anche raccolto ben 31.290 chili di beni alimentari per animali domestici, quasi il 30% in più rispetto all’anno precedente.

Anche gli interventi di liberazione di animali selvatici come gabbiani, ricci e rondoni sono aumentati: 410 nel 2020, rispetto ai 232 nel 2019.

 

CRESCIUTE LE ADOZIONI E I SOCCORSI IN UN ANNO DI LOCKDOWN. GLI ANIMALI RINGRAZIANO. Il BILANCIO...

Posted by OIPA on Wednesday, April 7, 2021

«Nonostante il lockdown che ha significato un minor numero di banchetti informativi, manifestazioni e giornate formative, le nostre azioni a favore di cani e gatti in difficoltà sono cresciute. Nel complesso, abbiamo registrato una maggiore disponibilità delle persone e l’arrivo di sempre nuovi volontari nella nostra associazione ha reso possibile questo positivo bilancio», racconta il presidente.

A questo punto non ci resta che sperare che il 2021 batta tutti questi record e che sempre più animali assaporino la gioia di avere una famiglia e una stabilità.