Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Animali domestici curabili con farmaci umani: Speranza approva il decreto

beaglecurato-con-farmaci-umani-insieme-a-ragazza-e-veterinario dog-cat-serious

Un grande passo in avanti per la cura degli animali domestici.

© Zoriana Zaitseva / Shutterstock

Il Ministro Speranza ha approvato il decreto con il quale si potranno curare gli animali domestici anche con farmaci ad uso umano. Scopriamone di più.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 15/04/21, 12:30

 

È stato firmato ieri, mercoledì 14 aprile, dal Ministro della Salute Roberto Speranza, il decreto che permette agli animali domestici di essere curati anche con i medicinali ad uso umano.

Sarà circa il 40% dei proprietari di animali da compagnia a beneficiarne, i quali potranno risparmiare fino al 90% per alcune determinate malattie dei loro quattrozampe.

Come prendersi cura di Fido. Ecco le prime cose a cui pensare

Farmaci umani anche per animali domestici: quali condizioni?

L'ordinanza prevede che il medico veterinario abbia la possibilità di prescrivere medicinali destinati agli esseri umani per curare alcune patologie degli animali domestici.

Non tutti i farmaci ad uso umano potranno essere prescritti per gli animali. Soltanto i medicinali contenenti lo stesso principio attivo del medicinale veterinario avranno il via libera per la cura di cani e gatti.

Una svolta attesa da anni e un passo in più contro l'abbandono degli animali

Per tanti anni associazioni per i diritti degli animali, parlamentari, consiglieri regionali e comunali hanno combattuto per raggiungere tale importante traguardo.

Perché è vero che i prezzi dei farmaci per animali hanno un costo decisamente elevato e addirittura insostenibile per alcune famiglie, motivo per cui si ritrovano spesso a dover prendere la triste decisione di abbandonare i propri compagni di vita a quattro zampe.

Cosa si può fare per evitare gli abbandoni? Leggi

A tal proposito, il Ministro Speranza ha affermato che:

«Si tratta di un provvedimento di equità atteso da anni da milioni di cittadini. Una scelta che consentirà di garantire con più facilità le cure agli animali da compagnia e un risparmio importante per tante famiglie italiane e per le strutture che si occupano di cani e gatti».

Una svolta davvero importante per quanto riguarda la cura di coloro che rappresentano per molti di noi più che semplici animali da compagnia, ma veri e propri membri della famiglia.